Regno Unito: via libera ai turisti vaccinati da Usa ed Europa

Regno Unito: via libera ai turisti vaccinati da Usa ed Europa. Non dovranno più fare la quarantena.

regno unito turisti usa europa
Regno Unito: via libera ai turisti vaccinati da Usa ed Europa (Metropolitana di Londra. Foto di Martin Pope/Getty Images)

Niente più obbligo di quarantena nel Regno Unito per i viaggiatori vaccinati (con ciclo completo) che arrivano da Stati Uniti ed Europa.

Il governo britannico ha deciso di riconoscere il certificato vaccinale o Green pass dei turisti americani ed europei. Un’apertura per agevolare la ripresa del turismo, con l’auspicio della reciprocità da parte di Stati Uniti e Unione Europea.

Il nuovo provvedimento entrerà in vigore lunedì 2 agosto. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Viaggiare in Francia: il pass sanitario serve anche sull’autobus

Regno Unito apre ai turisti vaccinati da Usa ed Europa

Via libera ai turisti vaccinati con doppia dose (o vaccino monodose) che arrivano da Stati Uniti e Unione Europea. Il governo del Regno Unito ha deciso di riaprire il Paese ai viaggiatori americani ed europei senza più obbligo di quarantena in via precauzionale per chi arriva sul suolo britannico.

Finora, chiunque entrasse nel Regno Unito, oltre a dover presentare un test negativo al virus, effettuato entro le 72 ore, e aver compilato il “travel locator form”, doveva osservare un periodo di isolamento cautelare di 10 giorni. Isolamento da trascorrere presso un indirizzo privato o in un Covid hotel a seconda del Paese di provenienza (Covid hotel per i Paesi più a rischio).

Ora, chi è vaccinato con doppia dose o monodose e ha ottenuto dalle autorità sanitarie del proprio Paese idoneo certificato vaccinale o il Green pass può entrare nel Regno Unito senza più obbligo di isolamento cautelare.

Leggi anche –> Viaggi all’estero a rischio per la variante Delta, l’avviso della Farnesina

Le regole dal Regno Unito e in Italia

Il Regno Unito conta sulla reciprocità da parte egli altri Paesi, che non sottopongano i viaggiatori britannici vaccinati a quarantena all’arrivo sul loro territorio. L’esenzione dalla quarantena per i viaggiatori vaccinati che arrivano dal Regno Unito è già stata disposta in 19 Paesi dell’Unione Europea ma non in Italia.

Per chi arriva in Italia dal Regno Unito continua ancora ad applicarsi l’obbligo di quarantena di 5 giorni introdotto lo scorso 18 giugno e al momento in vigore fino al 30 luglio. L’obbligo era stato introdotto a seguito della nuova impennata di contagi nel Regno Unito dovuta alla variante Delta del virus. Chi arriva dal Regno Unito deve anche presentare un test negativo al Coronavirus effettuato nelle 48 ore precedenti e deve compilare il modulo dPLF (EU Digital Passenger Locator Form) nel quale indicare anche l’abitazione dove trascorrerà i 5 giorni di quarantena. Al termine dei 5 giorni di isolamento sarà necessario sottoporsi a un nuovo tampone, molecolare o antigenico.

Con la nuova ordinanza, attesa breve per regolare gli arrivi dalla Gran Bretagna dopo il 30 luglio, il ministro della Salute Roberto Speranza deciderà se mantenere le regole in vigore o cambiarle. Potrebbe essere eliminato l’obbligo di mini quarantena per i turisti britannici che desiderano visitare l’Italia, ma anche per i tanti italiani che vivono e lavorano nel Regno Unito e che programmano di rientrare in Italia ad agosto.

Leggi anche –> Freedom Day nel Regno Unito, con Boris Johnson in quarantena

regno unito apre viaggi
Il Regno Unito apre ai viaggi senza obbligo di quarantena (Nella foto arrivi all’aeroporto di Heathrow. Leon Neal/Getty Images)