Itinerari di viaggio in Corsica: mare, montagna, città, cucina e cultura

Itinerari di viaggio in Corsica: tra mare, montagna, città, cucina e cultura. Dove andare e cosa fare.

itinerari viaggio corsica
Itinerari di viaggio in Corsica: mare, montagna, città, cucina e cultura (Bonifacio, Adobe Stock)

L’Isola della Bellezza, come è chiamata la Corsica, è un luogo di pieno di sorprese che lasciano senza fiato. Non solo coste spettacolari con spiagge paradisiache, borghi marinari e antiche città, come ci si aspetterebbe da quest’isola nel cuore del Mediterraneo, ma anche maestose montagne, sentieri impervi come sulle Alpi e gole di affascinante bellezza.

Vi abbiamo già elencato i 10 motivi irresistibili per andare in vacanza in Corsica, accompagnandoli a consigli di viaggio su: le 10 cose da vedere sull’isola, le 10 spiagge più belle e spettacolari e le escursioni da fare in montagna.

Qui, invece, vi proponiamo itinerari tematici, per conoscere in modo ancora più approfondito quest’isola unica nel suo genere. Ecco dove andare e cosa fare.

Itinerari di viaggio in Corsica da non perdere

L’estate in Corsica è spettacolare. L’isola francese, anticamente appartenuta alla Repubblica di Genova, è un territorio ricco di meraviglie paesaggistiche da lasciare senza fiato. Coste rocciose, baie di sabbia bianchissima, mare limpido dal turchese al blu cobalto. Antiche città portuali, borghi marinari e anche di montagna. Un territorio dove le montagne si gettano nel mare, con numerosi e suggestivi sentieri da percorrere tra cime alte fino a 2mila metri.

Qui vi proponiamo itinerari tematici, tra mare, montagne, borghi, città, sport, cucina e cultura. Dove andare e cosa fare in Corsica in estate.

Il mare

itinerari viaggio corsica
Le spiagge più belle e spettacolari della Corsica (spiaggia della Palombaggia. Adobe Stock)

Tra gli itinerari da seguire d’estate in Corsica al primo posto c’è sicuramente il mare. L’isola ha spiagge meravigliose, con una costa rocciosa e frastagliata dove si aprono baie  e calette caraibiche. Lunghe distese di sabbia bianca e soffice, acque turchesi e cristalline. Alle spalle troviamo pinete e arbusti della macchia mediterranea. Tra le spiagge più belle ricordiamo quelle di Rondinara, Santa Giulia e Palombaggia, tutte lungo la costa sud-orientale, tra Bonifacio e Porto Vecchio. Poi sulla costa settentrionale troviamo le spiagge più selvagge di Saleccia, Capo Corso e Saint Florent. Mentre sulla costa occidentale non possiamo non citare la spiaggia della baia di Cargèse e poco più a sud le spiagge di Sagone e d’Esigna, sul Golfo di Sagone.

Sul Golfo di Ajaccio, invece, si affaccia la splendida baia di Porticcio. Baie e spiagge da visitare anche con tour in barca. Tour in barca imperdibili nella Riserva marina di Scandola, compresa tra i golfi di Girolata e Porto, e nei vicini Calanchi di Piana.

Leggi anche -> La mappa delle spiagge più belle e meno ventose della Corsica

Itinerari culturali

Statua di Napoleone ad Ajaccio (iStock)

Dopo la natura, la cultura. La Corsica ha una storia antichissima. Qui si sono avvicendate numerose civiltà e culture. Tutte quelle mediterranee: dai liguri ai fenici, ai greci, agli etruschi, ai romani, ai vandali, ai bizantini, poi i pisani, gli aragonesi, i genovesi. Fino ad essere ceduta da questi ultimi ai francesi con il Trattato di Versailles del 1768. Un crogiolo culturale che ha lasciato segni e testimonianze nei centri urbani, nei monumenti, nei costumi e nella lingua. I centri principali sono quelli di Ajaccio, capoluogo, Bastia, Porto Vecchio e Borgo. I porti principali per raggiungere l’isola sono: Bastia, Porto Vecchio, Bonifacio, Calvi e Isola Rossa.

Da visitare il centro storico di Ajaccio, con i bastioni sul mare della Cittadella, la casa museo di Napoleone Bonaparte e la Cattedrale di Nostra Signora della Misericordia. Anche Bastia ha un bel centro storico con numerose chiese e palazzi storici.

Lo sport

itinerari viaggio corsica
Lago di Nino, Corsica (Jean-Baptiste Bellet, CC-By-2.0, Flickr)

Tra le attività sportive da fare in estate in Corsica ci sono ovviamente quelle legate al mare: escursioni in barca, come abbiamo già detto, vela, windsurf, immersioni e snorkeling. Non dovete perdere per nulla al mondo, poi, le passeggiate e il trekking sulle vicine montagne, con numerosi percorsi affascinanti. Su tutte quelle al Monte Cinto, la cima più alta dell’isola (2706 metri sul mare) e sulle stupende Cime di Bavella, Aiguilles de Bavella, un piccolo ma suggestivo massiccio di granito. Queste montagne, poi, sono perfette per le arrampicate. Sull’isola si trovano anche numerosi percorsi di cicloturismo e mountain bike. Nei corsi d’acqua interni, laghi e torrenti, si possono praticare kayak, canyoning e rafting. Da non perdere, infine, le passeggiate a cavallo.

Cosa mangiare in Corsica in estate

Cucina di pesce in Corsica (Michal Osmenda, CC BY 2.0, Wikicommons)

La cucina della Corsica ha molto in comune con quella italiana, per via della sua posizione geografica e della sua storia. I prodotti tipici sono quelli mediterranei: olio d’oliva, vino, prodotti a base di castagne, miele, poi salumi, formaggi. I piatti sono a base di carne di agnello e capretto, lepre e cinghiale. I piatti di pesce sono soprattutto il baccalà e lo stoccafisso, retaggio dell’antico dominio genovese. I dolci sono preparati con castagne e farina di castagne e vengono preparati molto prodotti da forno, tra biscotti, torte e ciambelle, come il cacavellu. D’estate, ovviamente, sono consigliati i numerosi ristorantini di pesce che sia affacciano lungo la costa. Da gustare le frittelle di baccalà a Bonifacio.

Leggi anche –> Corsica, le regole anti-covid per viaggiare sereni

VIDEO: Estate in Corsica, Riserva Naturale di Scandola