Apertura stabilimenti balneari 2021: le date per ogni regione

L’apertura degli stabilimenti balneari 2021 è alle porte ma le regole cambiano di regione in regione, le date di riapertura non saranno tutte uguali. Ecco quali sono le disposizioni in base alle regioni scelte.

Stabilimenti Balneari
Stabilimenti Balneari data di apertura estate 2021

L’estate è vicina e i turisti italiani si chiedono quando ci sarà l’apertura degli stabilimenti balneari 2021. Seconda estate in tempi di Covid quindi, come lo scorso anno, ci saranno disposizioni e restrizioni da seguire. Ma per sapere quando ci si potrà stendere sul lettino bisogna vedere dove ci si trova: le date di riaperture degli stabilimenti cambiano infatti in base alla regione.

Già il weekend del 1 maggio, con molte regioni in zona gialla, le spiagge si sono riempite di persone desiderose di un po’ d’aria di mare. Con le settimane che verranno sarà sempre di più l’affluenza (in base ovviamente al colore delle regioni) per cui è necessario sapere quando riapriranno effettivamente gli stabilimenti balneari.

C’è da ricordare che le spiagge libere sono sempre aperte, d’inverno e d’estate. Dunque chi scalpita per andare al mare – e molti lo hanno già fatto – può organizzarsi da solo. Anche sulle spiagge libere però vanno rispettate le regole anti-covid ed è previsto un servizio di vigilanza comunale.

Leggi anche -> Quando si può andare al mare: dal pass regionale alle distanze fra ombrelloni tutte le regole per l’estate 2021 <<

Apertura stabilimenti balneari 2021: le date per ogni regione

Alcune regioni hanno già decretato le date per l’apertura degli stabilimenti balneari e varato le restrizioni che si dovranno adottare nei lidi.

Le raccomandazioni anticovid sono quelle sul distanziamento fra ombrelloni e lettini; sul pagamento con carta di credito; sulla prenotazione telefonica oppure online. Niente buffet per i pranzi o gli aperitivi, tavoli ben distanziati. Tanto che alcuni stabilimenti stanno lanciando il servizio all’ombrellone.

Intanto ecco le date di aperture che alcune regioni hanno reso note. Per giugno tutti gli stabilimenti d’Italia saranno aperti.

  • Liguria
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Toscana

Liguria, dal primo maggio facoltà di apertura

Dal primo maggio 2021, gli stabilimenti balneari della Liguria hanno avuto la facoltà di aprire le loro strutture in Liguria, mentre l’obbligo di aprire è stato posticipato al 1 al 15 giugno, per permettere ai proprietari di organizzarsi meglio possibile.

Apertura stabilimenti balneari Liguria
Apertura Stabilimenti Balneari 2021: Spiaggia di Paraggi

Le nuove norme di sicurezza, approvate lo scorso 30 aprile dalla giunta comunale, permetteranno di riaprire facendo ripartire il turismo balneare.

Queste le disposizioni scritte nel documento:

  • Si dovrà assicurare un distanziamento tra gli ombrelloni, in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadrati per ognuno, e il mantenimento di almeno un metro di separazione tra i clienti.
  • Il concessionario, previa comunicazione al Comune e all’Autorità Marittima competente, potrà allestire, anche solo parzialmente, le strutture dell’impianto quali locali bar, cabine, depositi e tali spazi potranno essere utilizzati per la posa di attrezzatura da spiaggia e per la posa di sedie e tavolini al servizio della ristorazione.
  • Per le spiagge in concessione si privilegia l’accesso tramite prenotazione e l’elenco delle presenze verrà mantenuto per un periodo di 14 giorni.
  • Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia o in acqua possono essere regolarmente praticati nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale; diversamente, per gli sport di squadra sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti.
  • Tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie e sdraio), quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 metri. Gli esercizi che dispongono di uno spazio per il bar e la ristorazione dovranno garantire almeno un metro di separazione tra i clienti. I tavoli dovranno essere predisposti in modo che le sedute garantiscano il distanziamento interpersonale di almeno un metro tra i clienti, a meno che non siano congiunti.

Lazio, apertura da inizio maggio

Anche nel Lazio l’apertura degli stabilimenti balneari 2021 coincide con il 1°maggio. Il Presidente di Regione Nicola Zingaretti, infatti, ha dato il via all’apertura delle spiagge dallo scorso weekend su tutto il litorale laziale.

Questo è stato annunciato attraverso la pubblicazione di un decreto che consente la possibilità di frequentare il litorale laziale già dallo scorso weekend, un annuncio seguito da un’altra bella notizia: saranno stanziati 3 milioni di euro per aiutare i Comuni del litorale laziale a far ripartire la stagione estiva.

Emilia Romagna, a metà maggio riparte la Riviera

In Riviera Romagnola l’apertura degli stabilimenti balneari 2021 è prevista per il 15 maggio. L’Emilia Romagna, infatti, ha deciso di attendere fino a metà maggio per ripartire in tutta sicurezza con la stagione balneare.

Tra qualche settimana si potrà riaprire e, dalle news che circolano su internet, sono già migliaia le prenotazioni di turisti che bramano di passare qualche giorno sulle spiagge della Riviera.

Leggi qui -> Apertura stabilimenti balneari Emilia Romagna 2021

Veneto, pronti per la riapertura

In Veneto non si hanno ancora una data precisa in merito all’apertura degli stabilimenti balneari, ma si prospetta anche in questa regione metà o fine maggio.

Sta di fatto che luoghi come Jesolo, Caorle, Bibione o Lignano Sabbiadoro si stanno attrezzando per essere pronti non appena ci sarà una data ufficiale per aprire gli stabilimenti balneari.

L’unica cosa certa è che le linee guida restano quelle dello scorso anno:

  • distanziamento tra ombrelloni, in modo da garantire almeno 10 mq per ogni ombrellone.
  • privilegiate le prenotazioni
  • gli stabilimenti dovranno tenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni
  • misurazione della temperatura all’ingresso e utilizzo delle mascherine nei bar o ristoranti dello stabilimento

Toscana, via libera alla riapertura

In Toscana confermati gli stessi protocolli anti-covid dello scorso anno e l’apertura degli stabilimenti balneari 2021, che hanno cominciato a riaprire già nel weekend del primo maggio.

Dopo la riunione che si è svolta tra i rappresentanti del comparto balneare, dei Comuni costieri e i vertici del turismo della regione Toscana, si è deciso che entro il 15 giugno tutti gli stabilimenti possono riaprire, seguendo tutti i protocolli di sicurezza.

stabilimenti balneari
Gli stabilimenti balneari riaprono a maggio 2021, ma ci sono differenze fra regioni

Tutti pronti, quindi, sulle meravigliose coste italiane per aprire gli stabilimenti balneari e ospitare i turisti nell’estate 2021.