Effetti del vaccino: qui da oggi le mascherine non sono obbligatorie

Qui la mascherina all’aperto non è più obbligatoria: in Israele sembra che la pandemia stia lentamente scomparendo.

Israele mascherine non obbligatorie
All’aperto senza mascherine in Israele
– Pixabay

La campagna vaccinale è senza dubbio uno strumento cruciale per la lotta al Coronavirus. Se ci sono nazioni in cui il contagio corre ancora e i numeri non accennano a placarsi, ci sono altri posti nel mondo dove il Covid non è mai arrivato. Sperare in tanto è troppo ormai, ma c’è una nazione in cui da oggi sembra che il virus stia sparendo tanto che la decisione delle forze politiche è stata quella di dire basta alle mascherine all’aperto (restano obbligatorie al chiuso) e tutte le attività sono ricominciate normalmente. Dove? In Israele.

Israele dice addio alle mascherine all’aperto

Oltre all’Inghilterra, che sta vivendo i primi giorni di riapertura totale, abbiamo seguito tutti le vicende di Israele che, durante la vaccinazione anti Covid-19 ha dettato i tempi ed è andata, lo possiamo dire, dritta come un treno. Niente stop, niente interferenze politiche, nessun tipo di problema – a quanto sappiamo – e il risultato è che oggi in Israele la mascherina all’aperto non è obbligatoria. Bisogna tenerla negli spazi chiusi, come nei negozi, ma il resto del tempo la vita sembra tornare a muoversi in un’ottica di normalità.

il ritorno alla normalità di tel aviv

Perchè si è arrivati a questa decisione?

Come leggiamo sull’Ansa, la decisione è stata presa alcuni giorni fa dal Ministero della Sanità locale insieme agli esperti medici e scienziati che hanno seguito la campagna vaccinale. In base ai risultati i segni della pandemia sembrano lentamente ma vertiginosamente scomparire. Il Commissario per la lotta al virus Nachman Ash ha ribadito però che è ancora importante usare le mascherine nei posti chiusi e che tutti dovrebbero averne in tasca sempre una per usarla quando serve. Solo l’idea di poter tenere la mascherina in tasca, anziché sul volto e usarla solo in determinati momenti sembra un sogno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Meganoticias (@meganoticiascl)

E in Italia?

Intanto in Italia continua la corsa al vaccino, con delle ovvie resistenze da parte della popolazione su Astrazeneca. La comunicazione sulla validità e il funzionamento di questo vaccino è stata pessima e quindi sono moltissime le persone che hanno timori e dubbi nel farsi inoculare o nel far inoculare questo specifico siero ai propri cari. Vedremo se l’arrivo di nuove dosi di Pfizer riuscirà a dare una sferzata alla campagna vaccinale e così, anche noi in Italia, potremo prima o poi dire addio alla mascherina.