Maradona, la sorella prediletta sfrattata dai suoi figli: “Era necessario”

Diego Maradona, dopo la sua morte, ha lasciato una eredità per la quale i membri della sua famiglia si stanno letteralmente scannando.

Lili Maradona
Lili Maradona Foto dal web

Maradona, sua sorella Elsa, detta Lili, è stata sfrattata dalla casa di famiglia su azione diretta da parte degli altri parenti. L’intera famiglia ha cominciato una aspra battaglia legale per l’eredità, senza esclusione di colpi.

Leggi anche –> Carlos Bilardo non sa della sua morte e si chiede: “Perchè tante bandiere di Diego?”

Il tutto è partito già all’indomani della morte del grande campione, scomparso il 25 novembre 2020. Gli ufficiali giudiziari hanno portato via diversi beni dalla proprietà che l’ex calciatore del Napoli aveva acquistato per i loro genitori.

Lì abitava proprio Elsa, che pare fosse la persona più vicina a Diego tra i membri della sua famiglia. Lei non aveva fatto mancare la propria presenza anche dopo il delicato intervento chirurgico al quale D10S si era sottoposto ad inizio novembre, circa tre settimane prima di morire in maniera inattesa.

L’operazione avvenne per rimuovere un coagulo di sangue al cervello. Ora l’intero parentado di Maradona è impegnato in una guerra per ricevere la propria fetta della torta del patrimonio dell’ex giocatore.

Leggi anche –> Maradona, la Cassazione: non fu un evasore

Maradona, perché la sorella Elsa è stata tagliata fuori dalla famiglia

Ci sono gli avvocati che stanno facendo in modo che ciascuna di queste porzioni risulti il più grossa possibile per i rispettivi assistenti. Si ritiene che i beni di Diego, tra mobili ed immobili, ammontassero a quasi 70 milioni di euro.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Ed ora alcuni parenti hanno ottenuto un ordine di un tribunale per estromettere Lili. Sembra che i responsabili di questa azione siano le figlie di Diego, ovvero Dalma, Giannina e Jana, oltre ai rappresentanti di Diego Jr. (che vive in Italia) e Dieguito Fernando, come riferito dal tabloid britannico ‘The Sun’.

Leggi anche –> Diego, ecco quanto lascia ai figli

La giustificazione di ciò sta nel fatto che “la casa di nostro padre non dovrebbe essere occupata mente si decide per l’eredità. Lo richiede il processo legale”. Gli avvocati preposti parlano di una decisione “difficile ed emotiva ma anche necessaria”.

Foto dal web