Ufficiale, anche la Cassazione assolve Maradona: nessun debito con il fisco

E’ stata diramata in mattinata l’ordinanza della Corte di Cassazione che ha dichiarato Diego Armando Maradona innocente

Maradona
Maradona

In mattinata la Corte di Cassazione ha diramato l’ordinanza che ha dichiarato Diego Armando Maradona innocente con il Fisco italiano. Una magra consolazione visto che l’ordinanza arriva dopo la morte del fuoriclasse argentino. L’avvocato che ha difeso Maradona in questa vicenda, Angelo Pisani, ha rilasciato delle dichiarazioni in merito a Radio Punto Nuovo: “Finalmente anche la Cassazione mette la parola fine alla vicenda tra Maradona e il fisco, in cui quest’ultimo esce condannato. Sono veramente felice e credo che Diego dall’alto stia sorridendo: lui sapeva di essere innocente e non intendeva neanche difendersi, poiché non ne sentiva il bisogno. Poi ci siamo difesi e la Cassazione oggi ha riconosciuto la sua innocenza”. 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maradona non deve nulla al fisco

Una vittoria che arriva dopo altre sentenze. Secondo l’ordinanza, il fuoriclasse non è mai stato debitore per 40 milioni del Fisco italiano. Al suo caso sarà esteso un condono effettuato dal Calcio Napoli nelle more di un’altra impugnazione del fisco di una sentenza favorevole alla società azzurra. Su questo punto anche il tribunale penale circa venti anni fa aveva archiviato il caso e assolto Diego Armando Maradona da ogni ipotesi di evasione fiscale da sostituto d’imposta. Il suo avocato ha parlato di persecuzione subita da Maradona in questi lunghi anni: “Il Napoli aveva addirittura concluso un condono con l’agenzia delle entrate, ma nemmeno questo era riuscito a fermare la persecuzione contro Maradona – ha aggiunto Pisani – Il fisco imputava a Maradona una tassa che non esisteva. I giudici già avevano dichiarato che Maradona era estraneo a ogni evasione fiscale”, conclude Pisani.

Leggi anche > Napoli, Gattuso resta ma fino a giugno

Una storia che almeno pone fine ad una macchia sull’immagine del campione che dalla sua aveva sempre dichiarato di non aver mai guadagnato così tanti soldi in Italia e si chiedeva come fosse possibile che dovesse darli al fisco se non li ha mai incassati.

Leggi anche > Napoli, prosegue il silenzio

Diego Maradona