Condannato ex comandante dei cadetti: aveva abusato di minori

Un ex comandante dei cadetti aveva abusato di diversi minori. Facciamo luce su questa vicenda che ha lasciato tutti senza parole. 

Raymond Waller ha 69 anni e viene da Barnet (Londra). L’uomo ha un passato nell’esercito perché è un ex comandante dei cadetti. La sua vita sembrava procedere normalmente finché non sono piombate su di lui pesanti accuse.

Leggi anche -> Uccise il suocero | l’anziano abusò di sua figlia | condannato

Il suo nome divenne noto alle forze dell’ordine tra il 2017 e il 2018. Da quel momento tutti gli sforzi si concentrarono nel ricostruire una spaventosa linea temporale fatta di violenze e abusi. Vediamo il caso più nel dettaglio

Leggi anche -> Condannata per abuso di minori, donna urla fuori dal tribunale: “Non sono un mostro”

Condannato ex comandante dei cadetti: 10 anni di abusi

Il nome di Waller divenne noto grazie alle denunce di ben quattro persone. L’uomo prestò servizio tra il 1981 e il 1991 e abusò dei ragazzi tra i 13 ai 16 anni. Quando fu inizialmente contattato dalle forze dell’ordine fece finta di non conoscere l’identità  delle sue vittime, ma ben presto fu costretto ad ammettere le sue colpe. Il suo modus operandi prevedeva di ritrovarsi solo con la sua vittima, di solito nel suo appartamento, dove viveva solo oppure durante una delle gite dei cadetti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La detective Constable Keith Kinberley della Met’s North Area BCU Safeguardian team ha dichiarato di essere grata a questi uomini perché le loro denunce sono servite a smascherare Waller. “Sono stati obbligati a rivivere il trauma per far sì che lui potesse essere messo davanti alla giustizia. Ora spero che possano andare avanti con le loro vite”, ha dichiarato.

Leggi anche -> Violenza carnale su minori, una 47enne droga ed abusa degli amici del figlio – FOTO

La detective ha poi aggiunto che: “Waller si era trasferito in Olanda quando l’abbiamo contattato e all’inizio ha provato a negare le accuse. Ha fatto finta di non ricordare le vittime dicendo che il suo comportamento era innocente e che si addiceva a una persona in posizione di fiducia e autorità”. L’uomo è stato condannato per nove anni ed è stato inserito nel registro degli autori di reati sessuali. E’ stato anche perseguito con un ordine preventivo per molestie sessuali. L’uomo si è dichiarato colpevole dei reati il 30 settembre.