Vince la lotteria poi investe e uccide una donna: la dura condanna

Condannato per guida pericolosa e omicidio stradale, il vincitore dell’EuroMillions Matthew Topham vive con il rimorso.

La vita del giovane Matthew Topham è cambiata in maniera radicale due volte nel giro di 7 anni. A 22 anni il ragazzo ha vinto il concorso a premi EuroMillions, portandosi a casa un jackpot da 45 milioni di sterline. Una cifra sufficiente a cambiargli la vita e a permettergli di scegliere cosa fare del suo futuro senza fretta. A dicembre del 2019, però, la sua vita baciata fino a quel momento dalla fortuna è stata devastata da un tragico evento.

Il 25 dicembre di quell’anno, infatti, il ragazzo si trovava in strada con i figli per una passeggiata, quando si è fatta l’ora di tornare a casa ed è salito in macchina. Poco dopo essere partiti, il bimbo ha cominciato a piangere perché il fratello minore aveva gettato il suo peluche e Matthew ha deciso di tornare indietro per farlo calmare e cercare di trovarlo. Nel farlo si è distratto ed ha rivolto l’attenzione al margine della strada invece che a ciò che aveva davanti. Proprio in quel momento un’auto stava giungendo dalla direzione opposta e lui non si è accorto di aver invaso l’altra carreggiata: l’urto tra i due mezzi è stato inevitabile. Nell’impatto ha perso la vita Mary-Jane Regler, pensionata di 75 anni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vincitore EuroMillions investe e uccide una donna: “Convivrò con il rimorso a vita”

Ieri si è tenuto il processo ai suoi danni ed il giudice ha stabilito una pena di 3 mesi di arresti domiciliari per guida pericolosa che inizierà al termine della quarantena. Una sentenza che serve come monito a tutti gli altri automobilisti sulla necessità di porre estrema attenzione alla strada mentre si guida. L’imputato ha ammesso di essersi distratto e si è professato colpevole, una dimostrazione di rimorso sincera che è servita ad evitargli una condanna più severa. Commentando la sentenza, Topham ha dichiarato che porterà il senso di colpa per la morte della donna per sempre.

Leggi anche ->Da 10 anni fa immersioni per trovare la moglie portata via dallo tsunami

Il marito della vittima, invece, commentando la sentenza ha detto: “ha rovinato la mia vita e sono sicuro che abbia rovinato anche la sua, ma non lascio che questo condizioni la mia vita. Credo che l’automobilista non abbia malizia, ma non lo perdonerò mai per quello che ha fatto a me e alla mia famiglia”. Che il rimorso di Matthew sia sincero e che si sia trattato di una distrazione fatale è apparso chiaro a tutti dal video della body-cam dell’agente che è intervenuto sul luogo dell’incidente.

Leggi anche ->Padre investe e uccide il figlio di 18 mesi: faceva retromarcia

In questo si vede il ragazzo in stato di shock, con le lacrime agli occhi che cerca di spiegare cos’è successo: “Il piccolo ha gettato il peluche in strada. Il grande ha detto che aveva buttato l’orsacchiotto ed ha cominciato a strillare e piangere. Così ho deciso di tornare indietro per prenderlo, ho rallentato, e quando ho guardato avanti mi trovavo dal lato sbagliato della strada e c’erano delle luci davanti”. A quel punto Topham dice di aver provato a frenare, ma non appare sicuro e comincia a scuotere la testa. Visibilmente scosso e con la voce rotta, il ragazzo aggiunge: “E’ stato solo un errore commesso per aiutare mio figlio ed ho fott*** la vita di una persona”.