Meteo weekend 12-14 marzo: le previsioni per l’Italia

Meteo weekend 12-14 marzo: le previsioni per l’Italia. Che tempo farà.

meteo weekend 12-14 marzo
Pioggia (Foto di Carola68 Die Welt ist bunt…… da Pixabay)

In attesa dell’arrivo della primavera, il weekend di metà marzo ci porterà nuovo maltempo con l’arrivo di una perturbazione atlantica.

Sull’Italia sono attesi nuovi fenomeni e un calo delle temperature. Il tempo sarà instabile soprattutto nella giornata di domenica 14 marzo. Ecco cosa bisogna sapere, le previsioni del meteo dettagliate per l’Italia.

Leggi anche –> Cielo di marzo 2021: arriva la primavera. Stelle, pianeti e congiunzioni

Meteo weekend 12-14 marzo: le previsioni del tempo per l’Italia

Dopo un avvio di settimana all’insegna del maltempo e una breve parentesi di stabilità portata dall’anticiclone a metà settimana, nel weekend tornano piogge, neve e freddo. Un ultimo colpo di coda dell’inverno, comunque non particolarmente freddo a parte qualche giorni a febbraio, prima della primavera che quest’anno arriverà il 20 marzo. Mancano pochi giorni. Mentre Pasqua sarà domenica 4 aprile.

Correnti fredde provenienti dal Nord Atlantico raggiungeranno nel weekend l’Italia, spazzando via l’anticiclone che ha portato un po’ di stabilità tra mercoledì e giovedì. Come annuncia 3bemeteo. La perturbazione raggiungerà prima il Nord Italia e le Alpi. In montagna tornerà la neve.

Oggi, giovedì 11 marzo, è l’ultimo giorno di tempo stabile su gran parte d’Italia. Già nella seconda parte della giornata arriveranno i primi fenomeni al Nord, portati dalla nuova perturbazione. All’inizio saranno solo nuvole, poi sono attese le piogge sulle regioni nord-occidentali e neve sull’arco alpino. Al Centro-Sud, invece, il tempo sarà ancora stabile, dopo che i residui fenomeni della precedente perturbazione si sono attardati sulle regioni meridionali fino a mercoledì 10 marzo.

Leggi anche –> In Sardegna test obbligatori all’ingresso nei porti e aeroporti

La perturbazione in arrivo dall’Atlantico settentrionale sta raggiungendo il Mediterraneo, e porterà un aumento della nuvolosità alta e stratificata, che sarà più compatta sulle regioni del Nord Italia. Il fronte perturbato indebolirà l’anticiclone, con un peggioramento del tempo nella giornata di venerdì soprattutto al Nord-Est, sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna. Mentre i primi fenomeni che si verificheranno già nel pomeriggio di giovedì al Nord-Ovest lasceranno spazio venerdì a maggiori schiarite, con cieli velati e qualche nebbia.

Nel dettaglio, la giornata di giovedì 11 marzo vede il tempo stabile e soleggiato al Centro-Sud, salvo qualche nube alta e stratificazione, in particolare sulle regioni adriatiche. Sulla Toscana nord-occidentale si prevedono piogge e rovesci. Mentre sull’Appennino nevicherà sopra quota 2000 metri.

Al Nord, invece, aumenterà la nuvolosità, con qualche pioggia sulla Liguria, in particolare sulle zone di Levante. A fine giornata sono previste anche precipitazioni sulle Alpi centro-occidentali di confine, con neve sopra i 1300-1400 metri di quota. Qualche pioggia debole è prevista in serata su Piemonte, Lombardia occidentale, Veneto e Friuli Venezia Giulia. I venti soffieranno sostenuti al Sud.

Leggi anche –> Stop agli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo, divieto di visite in zona rossa

Meteo (Foto di TorstenDorran da Pixabay)

Previsioni meteo per il weekend del 12-14 marzo

Scendiamo nel dettaglio delle previsioni del weekend, a cominciare da venerdì 12 marzo.

In questa giornata inizierà il peggioramento vero e proprio portato dalla perturbazione atlantica, con piogge e rovesci sulla Lombardia orientale e il Triveneto. Soprattutto nella seconda parte della giornata. Pioverà anche in Umbria e sul medio-alto versante tirrenico, con fenomeni che si intensificheranno in serata e anche temporali che potranno sconfinare nelle Marche. Altre piogge sono previste sulla Sardegna settentrionale.

Sulle regioni di Nord-Ovest, invece, come avevano già accennato, sono attese schiarite. Le maggiori aperture saranno sulle Alpi e sulla Lombardia occidentale, ma anche sul versante adriatico e al Sud. Qualche addensamento di nubi, tuttavia, si manifesterà sulle Alpi occidentali di confine, con qualche debole nevicata sulle montagne della Valle d’Aosta.

Sugli Appennini nevicherà sopra quota 1300-1400 metri su quelli settentrionali e sopra quota 1500-1700 metri su quelli centrali. Soffieranno venti sostenuti di Libeccio sul versante adriatico, mentre il fohn soffierà sulle valli di Nord-Ovest.

Nella giornata di sabato 13 marzo è previsto un momentaneo miglioramento su gran parte d’Italia. Tra schiarite e cieli parzialmente nuvolosi o velati. Al Sud, invece, il tempo sarà ancora instabile, con fenomeni concentrati soprattutto sull’Italia meridionale peninsulare. Piogge sono previste sulla Puglia medio-alta, sulla Lucania, il Molise e le zone interne di confine della Campania. Sulle altre regioni del Sud i cieli saranno parzialmente nuvolosi o velati.

A partire dal pomeriggio, tuttavia, il tempo peggiorerà, a cominciare dalle nuove nevicate che interesseranno le Alpi di confine centro-occidentali. Neve è prevista anche sull’Appennino tosco emiliano, mentre sulle regioni tirreniche arriveranno nuove piogge, in particolare tra alta Toscana e Levante ligure.

Quindi, domenica 14 marzo avremo un peggioramento del tempo più consistente ed esteso a tutta Italia. Sarà determinato dall’arrivo vero e proprio della perturbazione atlantica. Nevicherà ancora sulle Alpi di confine, anche sotto quota 1000 metri. Mentre al Nord-est e sulle regioni centrali, soprattutto quelle adriatiche, pioverà. Le piogge raggiungano anche le regioni del basso Tirreno, fino alla Sicilia nord-orientale. Ulteriori nevicate sono attese anche sull’Appennino centrale Le temperature scenderanno, con un deciso calo termico. I venti si rinforzeranno.

Leggi anche –> Covid, arriva il Travel Pass per il trasporto aereo

Meteo inverno (Foto di Janet Herman da Pixabay)