Next Generation Eu, che cos’è e quali sono le risorse a disposizione

Il Next Generation Eu è il grande piano di rilancio europeo che fornisce fondi ingenti agli Stati Membri della UE per rilanciare l’economia.

Draghi Next Generation Eu
Draghi Next Generation Eu cos’è FOTO Getty Images

Next Generation Eu, il grande piano economico che è volto a destinare fondi a tasso zero per rilanciare le economie degli Stati membri della UE. Anche all’Italia toccheranno gli ingenti fondi ottenuti dal governo Conte e per i quali l’Unione Europea chiede la messa in atto di alcuni punti ben precisi. L’obiettivo è diventare un Paese che punti tutto sul digitale e sulla ecosostenibilità, con un sistema economico e sociale più moderno ed elastico.

Leggi anche –> Transizione ecologica, che cos’è e come funziona: cosa cambia in Italia

In totale il Next Generation Eu offrirà all’Italia ben 210 miliardi di euro nel quinquennio 2021-2026. Tutti soldi destinati alla messa in pratica di riforme che dovranno colmare il gap tecnologico con leader mondiali come Cina e Stati Uniti in fatto di tecnologia. E che dovranno contribuire a limitare l’impatto sul clima e sull’ambiente. Ma il Next Generation Eu si propone anche di migliorare l’accesso al lavoro ed ai servizi offerti ai cittadini. Contestualmente, per raggiungere gli scopi che l’Europa ci chiede, l’Italia dovrà risolvere anche alcune questioni. Quali la disparità tra il Nord ed il Sud, la maggiore inclusività in favore delle donne nel mondo del lavoro e la formazione di nuove e competenti figure professionali.

Leggi anche–> Il piano di Draghi: zone rosse mirate, vaccinazioni in caserme e palestre

Next Generation Eu, quanti fondi spettano all’Italia

Migliorare scuola e sanità sono altre sfide che rientrano in questo ambito. E serviranno riforme apposite, che si spera eccessiva burocrazia e corruzione – realtà purtroppo da sempre presenti nel nostro Paese – possano non rallentare. In totale si prevedono entrate così ripartite: 196,5 miliardi dal Recovery Fund, 13,5 miliardi dal React Eu e 1,2 miliardi dal Just Transition.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Recovery Plan, quanti soldi spettano all’Italia e dove andranno

Di tutte questo disponibilità 144,2 mld di euro dovranno lanciare progetti nuovi ed i rimanenti 65,7 mld serviranno a far ripartire quelli in essere. Ancora, è nei piani del governo riformare la giustizia, l’accesso alla Pubblica Amministrazione ed i servizi da essa offerti e rimodellare il sistema tributario, per snellirlo e fare si che sia più semplice ed equo. Per il 2016 infine si mira ad avere un Pil al 3%.