Recovery Plan, quanti soldi spettano all’Italia e dove andranno

Il Recovery Plan vedrà un preciso piano da parte dell’Italia. Il nostro Paese ha in programma di rilanciare diversi settori contro la crisi

Recovery Plan Italia cos'è
Piano Recovery Plan Italia cos’è Foto dal web

Il Recovery Plan aveva ricevuto approvazione formale da parte dell’Unione Europea a luglio 2020. Tutti gli Stati membri riceveranno dei fondi appositamente stanziati allo scopo di rilanciare le loro economie fortemente compromesse dalla crisi che ha colpito tutti gli ambiti delle attività e del sociale, dopo lo scatenarsi della pandemia risalente ad un anno fa.

Leggi anche –> Quando uscirà il nuovo Dpcm: tutte le ultime anticipazioni

Il piano del Recovery Plan , noto anche come ‘Fondo per la Ripresa’ e ‘Next Generation EU’, interesserà il triennio 2021-2023 ed opererà sui titoli di Stato europei, i Recovery bond. Ne trarranno giovamento i piani di riforma stilati da ciascun membro della UE e la cifra prevista da dividere ammonta a 750 miliardi di euro. Per quanto riguarda l’Italia, il nostro Paese è tra i maggiori beneficiari del Recovery Plan. Servirà presentare una strategia di rilancio alla Commissione Europea entro il mese di aprile del 2021. Il Governo è incentrato in tale ambito a rilanciare in particolare il sistema fiscale potenziando la digitalizzazione, i pagamenti elettronici ed il sostegno ad ambiente ed energie rinnovabili. L’Italia otterrebbe ben 209 miliardi di euro, con 127 mld a titolo di prestito ed i restanti 82 in qualità di sovvenzioni.

Leggi anche –> Nuovo Dpcm, scatta dal 16 gennaio: Conte avvisa “terza ondata certa”

Recovery Plan, la strategia messa a punto dall’Italia per il rilancio

Il premier Conte ha parlato più volte di una occasione unica per rilanciare il nostro Paese, con finalmente a disposizione i fondi necessari per attuare strategie concepite da tempo ma rimaste solo sulla carta. I bersagli da centrare riguardano nel dettaglio la digitalizzazione del Paese, con l’estensione della fibra ottica e l’accesso ad internet veloce garantito a tutti.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Crisi di governo, le ministre di Italia Viva si astengono dal Recovery Plan

Ammodernamento degli apparati tecnologici che servono per amministrare Pubblica Amministrazione, Sanità, Fisco, Istruzione e sistema produttivo. Sostegno massiccio alle politiche ambientali ed eco friendly. Rilancio della scuola, della cultura, della formazione e della ricerca. Equità sociale ed azzeramento delle disparità tra il Nord ed il Mezzogiorno. Potenziamento delle strutture sanitarie del Paese