Muhammad Aslam Khan, pugile muore sul ring a 27 anni VIDEO

Si chiamava Muhammad Aslam Khan ed era un boxer molto quotato in Pakistan, il suo Paese natale. Lui ha perso la vita nel corso di un incontro.

Muhammad Aslam Khan
Il puglie morto sul ring si chiamava Muhammad Aslam Khan Foto dal web

Il boxer Muhammad Aslam Khan è tragicamente scomparso all’età di 27 anni a seguito di un brutale KO durante un incontro di beneficenza. Il giovane atleta è crollato sul ring dopo un duro colpo ricevuto dal suo avversario, Wali Khan Tareen. Sottoposto a ricovero urgente dal momento che non riprendeva più conoscenza, Muhammad Aslam Khan è deceduto successivamente in un ospedale di Karachi, in Pakistan.

Leggi anche –> Ragazza uccisa, preso l’assassino di Sonia Di Maggio: è il suo ex fidanzato

La causa della morte è da ricondurre a delle ferite interne di gravissima entità. Lui e Tareen stavano combattendo l’uno contro l’altro nella categoria degli 80 kg, nonostante di fondo l’evento avesse lo scopo di raccogliere dei fondi da devolvere in beneficenza. Ai bordi del ring non c’era alcun membro sanitario, cosa che ha rallentato i soccorsi in favore di Khan. Lo sfortunato boxer aveva iniziato la sua carriera nel 2007 e da allora ha ottenuto un titolo di campione del Pakistan oltre a diversi tornei.

Leggi anche –> Polizia arresta bambina, ha solo 9 anni: brutalità inaudita VIDEO

Muhammad Aslam Khan, le drammatiche immagini del fatale ko

Su quanto di tragico accaduto è attualmente in corso una indagine ufficiale da parte delle autorità. Si sa già però che l’incontro di boxe in questione non soddisfaceva le condizioni di sicurezza minime richieste.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Roma, tassista spara contro papà e figlia di 6 anni: il dramma

Altri episodi analoghi hanno visto la morte di quattro pugili in tempi recenti. Dal 2019 in poi hanno perso la vita sul ring altri quattro pugili. Si tratta dei vari Patrick Day, Boris Stanchov, Hugo Alfredo Santillan e Maxim Dadashev. Tutti loro erano nati dal 1991 in poi.