Polizia arresta bambina, ha solo 9 anni: brutalità inaudita VIDEO

Polemiche per la vicenda in cui polizia arresta bambina. Lei è poco meno di una adolescente ma viene trattata come fosse una criminale.

polizia arresta bambina afroamericana
Negli Stati Uniti polizia arresta bambina afroamericana con metodi violenti Foto dal web

Negli Stati Uniti polizia arresta bambina afroamericana di soli 9 anni. La clamorosa notizia fa seguito agli svariati atti di violenza compiuti da parte delle forze dell’ordine ai danni della comunità nera. Circostanze che hanno dato origine a feroci polemiche, in particolar modo a partire da giugno 2020 in poi, dopo la morte di George Floyd. L’uomo morì in seguito all’intervento brutale da parte di alcuni agenti ai suoi danni.

Leggi anche –> La polizia spara alle spalle a un afroamericano: nuovo caso George Floyd

Ed ora, sempre a quelle latitudini, è accaduto un altro evento che andava invece del tutto evitato. A Rochester, nello stato di New York, una bambina ha subito l’attacco di alcuni agenti che le hanno spruzzato contro dello spray urticante. Subito dopo l’hanno ammanettata e trascinata per un vialetto ricoperto di neve. Tutto ciò è visibile tramite un filmato registrato con una body cam, la telecamera in dotazione a tutti gli esponenti delle forze dell’ordine. E che è montata addosso a ciascuno di loro. Le immagini si concludono con la ragazzina che viene messa a forza sull’auto di ordinanza dei poliziotti. Questo caso in cui la polizia arresta bambina sta facendo discutere e non poco.

Leggi anche –> Afroamericano ucciso dalla polizia ad Atlanta per aver resistito all’arresto

Polizia arresta bambina, brutali i metodi impiegati

La piccola vittima di questo controverso fatto grida di volere il suo papà. Uno degli agenti le dice che si sta comportando come una bambina, e lei risponde: “Ma io sono una bambina!”. Per tutta risposta un altro poliziotto la minaccia di spruzzarle dello spray negli occhi se non dovesse calmarsi. Cosa che poi avviene, dietro incitamento di un altro collega. Da quanto si apprende, la bambina è stata portata poi in ospedale ed infine di nuovo a casa. Il sindaco di Rochester ha prontamente condannato l’episodio. Si tratta di una donna, Lovely Warren, la quale sottolinea di avere una figlia di 10 anni. Lei esprime preoccupazione per l’atteggiamento assunto dalle forze di polizia locali. Ma dal distretto fanno sapere che la bimba aveva minacciato di uccidere sua madre e di togliersi la vita.

Leggi anche –> Poliziotto uccide un afroamericano: spunta un altro video dal New Jersey

Sempre lì c’è un triste precedente con annesso scandalo

Gli agenti protagonisti di questa circostanza controversa hanno invece sostenuto di avere seguito alla lettera la procedura. Ad ogni modo il loro capo condanna tale modo di agire, sottolineando come con dei minori non ci si può comportare così. Proprio a Rochester, a settembre 2020, un afroamericano era morto per soffocamento avvenuto durante il suo arresto.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Usa, ancora sangue: morto a Detroit un afroamericano di 19 anni

La polizia aveva cercato di tenere occultato quel caso tentando di simulare un suicidio dell’uomo. Ma tutto quanto era venuto lo stesso alla luce, nonostante il capo della polizia avesse cercato di impedire la divulgazione dei filmati della body cam. Questo portò l’uomo a rassegnare le proprie dimissioni in seguito allo scandalo.