Ragazza uccisa, preso l’assassino di Sonia Di Maggio: è il suo ex fidanzato

Catturato il killer di Sonia Di Maggio, la ragazza uccisa in strada a colpi di coltello in provincia di Lecce. È il violento ex partner.

ragazza uccisa arrestato assassino
In manette l’assassino di Sonia Di Maggio la ragazza uccisa nel Leccese Foto dal web

Catturato l’assassino della ragazza uccisa in provincia di Lecce. L’omicidio è avvenuto a Minervino, in strada, nel corso della serata di lunedì 1° febbraio 2021. La vittima si chiamava Sonia Di Maggio ed aveva 29 anni. Le forze dell’ordine lo hanno raggiunto mentre stava cercando di lasciare la Puglia. Lui è un 39enne, ex fidanzato di Sonia e proveniente da Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

Leggi anche –> Lecce, 29enne uccisa in strada a colpi di coltellate: caccia all’ex fidanzato

Si chiama Salvatore Carfora e risulta essere un pregiudicato. L’uomo non ha opposto resistenza alla polizia di Otranto che lo ha sottoposto ad arresto, ammettendo di essere il responsabile della ragazza uccisa. Indossava ancora gli abiti con cui ha commesso il delitto. Sonia era assieme al suo attuale compagno ed è morta per avergli fatto da scudo. L’omicida ha sorpreso la coppia alle spalle colpendola con un coltello. Non è ancora confermato, ma gli inquirenti ritengano che il killer volesse uccidere il solo rivale in amore. Ma Sonia si è frapposta fra i due per proteggere il suo partner, pagando con la vita tale generosità.

Leggi anche –> Roberta Siragusa, cosa succedeva in casa della 17enne uccisa dal fidanzato

Ragazza uccisa, chi è il suo assassino

Il tutto è accaduto sotto agli occhi esterrefatti di diversi altri passanti. Ed alcuni di loro si sono subito attivati nel fornire assistenza alla 29enne. Ma purtroppo non è stato possibile fare niente per salvarle la vita ed all’arrivo del personale medico, lei era già spirata. Se l’è cavata l’attuale fidanzato di Sonia, che alle autorità ha spiegato di avere visto l’omicida sferrare una trentina di coltellate alla ragazza.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Sonia Nacci, svolta ad un mese dal delitto: fermati padre e figlio

In pochi secondi Sonia era a terra ed il suo violento ex partner si era già dileguato. Il coltello non è stato trovato. Sul conto di Carfora si apprende che tirava a campare come parcheggiatore abusivo, non aveva fissa dimora e che per un certo periodo stava in un ospedale psichiatrico. Una decina di anni fa venne arrestato per una precedente aggressione, compiuta nelle stesse modalità di adesso.