Omicidio Meredith, Rudy Guede libero dopo 13 anni: “Lavora alla Caritas”

Omicidio Meredith Rudy Guede libero, era l’unico condannato per il delitto. Si è laureato nei 13 anni passati in carcere e ha anche un lavoro.

Omicidio Meredith Rudy Guede
Omicidio Meredith Rudy Guede Foto dal web

È tornato in libertà Rudy Guede, anche se non ancora in maniera definitiva. Lui è l’ivoriano che ha trascorso 13 anni in carcere per via dell’omicidio di Meredith Kercher. Da parte del Tribunale di Sorveglianza di Roma è giunto il permesso che fa decadere nei confronti dell’uomo il divieto a dovere tornare in carcere, con l’unico imputato per il delitto del 1° novembre 2007 che ha ricevuto l’affidamento ai servizi sociali.

Leggi anche –> Meredith, Rudy Guede in semilibertà: “Condotta esemplare”

Guede sarà del tutto libero verso inizio 2022, considerando tutti i permessi ed i premi del caso. Il 37enne originario dell’Africa fu condannato con rito abbreviato a 16 anni di carcere, giungendo al regime di semilibertà nel settembre del 2019. Da allora passa le ore diurne per prestare la propria opera per la Caritas di Viterbo, dove ha scontato la sua pena. Ci saranno comunque dei provvedimenti ai quali il solo condannato in via definitiva per quella vicenda di sangue dovrà sottostare. Come ad esempio l’obbligo di stare a casa dopo le ore 21:00.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche —> Amanda Knox | brutta figura sui social | utenti furiosi | ‘Pensa a Meredith’

Omicidio Meredith Rudy Guede, lui si è laureato con 110 e lode

Il percorso di riabilitazione compiuto in cella è ritenuto soddisfacente e foriero di progressi dai giudici. In relazione all’omicidio Meredith Rudy Guede fu arrestato a Mainz, in Germania, pur avendo sempre negato di avere ucciso la studentessa inglese che studiava in Italia. Nell’appartamento perugino di via della Pergola però gli investigatori trovarono le tracce del suo Dna e l’impronta tra il sangue della giovane ammazzata da un taglio profondo alla gola. Guede sosteneva che tale impronta era il frutto dei suoi tentativi di soccorrere Meredith. Poi però se ne sarebbe andato in stato di choc. Durante la detenzione, Rudy Guede si è laureato in Scienze storiche del territorio e della cooperazione internazionale con il massimo dei voti. E ha intrapreso anche gli studi in narrazione cinematografica.

Leggi anche –> Meredith Kercher, ucciso il papà della ragazza morta a Perugia