L’annuncio di Conte, da domani cambia tutto per le Regioni rosse

Il premier Giuseppe Conte al TG5: “Già domani spero che le regioni rosse diventino arancioni o gialle. Sarà un Natale diverso”. Ecco tutte le novità.

contagi oggi nuovo Dpcm

Nuovo messaggio del premier Giuseppe Conte in tv. Intervenendo al TG5 delle 20, il presidente del Consiglio ha fatto il punto sulle novità sul prossimo Dpcm alla luce dell’odierno confronto con i capidelegazione della maggioranza nell’esecutivo.

Leggi anche –> Scuole riaperte, il premier Conte: “Va fatto il prima possibile”

Leggi anche –> Conte, tosse e raffreddore da Lilli Gruber: come sta il premier 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le nuove misure illustrate dal premier Conte

Il premier Conte ha innanzi tutto chiarito che “è necessario” fare altri sacrifici perché “non possiamo abbassare la guardia, gli italiani sono consapevoli che sarà un Natale diverso o ci esponiamo a una terza ondata a gennaio, con il rischio di un alto numero di decessi”. “Oggi – ha aggiunto – non ha rischiato Conte, perché le forze di maggioranza sono ben coese e salde. Non ha rischiato neanche il cavaliere Berlusconi perché ha sempre mostrato spirito costruttivo. Un segnale bello”.

E ancora: “Sono ben lieto di questa giornata, avevo dichiarato che il tavolo di confronto sarebbe rimpasto sempre aperto all’opposizione. Auspico che questo dialogo nel rispetto dei ruoli – la maggioranza deve sostenere il governo, l’opposizione deve dare il suo contributo critico – ci sia. Questo contributo critico dell’opposizione fa bene al Paese”.

Quanto all’emergenza sanitaria, “domani è una giornata importante: mi aspetto un RT che è arrivato all’1, sarebbe un segnale importante della riduzione del contagio. E mi aspetto anche che molte regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. Sarebbe un bel segnale. Sono fiducioso che il Consiglio Ue sia quello decisivo, c’è l’imperativo morale a tradurre quell’impegno di luglio sul Recovery Fund. Sono convinto che anche Polonia e Ungheria supereranno il veto, è nel loro interesse così come è nel loro interesse il via libera al bilancio” Ue.

Leggi anche –> Conte annuncia: “No alle vacanze sulla neve, scuole riaperte”

Leggi anche –> Coronavirus 26 novembre: quasi 30mila contagi, oltre 800 morti 

EDS

Dpcm Conte misure lockdown