Ora solare 2020 | domenica un’ora indietro | può essere l’ultima volta

Scatta questa domenica l’ora solare 2020. Dovremo riportare le lancette di nuovo alle 02:00 e forse si tratterà dell’ultima volta.

ora solare 2020 lancette
Arriva l’ora solare 2020 Foto dal web

Come da tradizione, arriva anche adesso il cambio di lancetta a fine ottobre. L’ora solare 2020 andrà attuata domenica 25, con le lancette da ricondurre di nuovo alle ore 02:00 quando scatteranno le 03:00. In questo modo guadagneremo un’ora di sonno, recuperando l’ora persa a fine marzo quando invece facemmo il procedimento inverso per l’ora legale. In quel caso c’è il salto di un’ora.

LEGGI ANCHE –> Ora legale 2019, abolizione dell’ora solare: la decisione finale dell’Unione Europea

Adesso invece ne guadagniamo una ulteriore ma questo comporterà anche il vedere farsi notte prima ogni giorno. Le cose rimarranno così fino al 28 marzo 2021, quando ci sarà un nuovo spostamento delle lancette in avanti. E potrebbe essere l’ultima volta, infatti l’Italia dovrà decidere se allinearsi in maniera definitiva all’ora solare per tutto l’anno o continuare con l’alternanza con quella legale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Ora legale, abolizione dell’ora solare e del cambio: come funziona

Ora solare 2020, l’Italia dovrà scegliere ad aprile 2021 se continuare

I paesi membri dell’Unione Europea hanno lasciato libertà ai vari governi in merito alla scelta da intraprendere, dopo che nel 2018 si era aperto un dibattito in tal senso. Infatti Polonia e Finlandia avevano promosso l’abolizione dell’obbligo di alternanza tra ora solare ed ora legale e viceversa. Da lì ne è nata la possibilità di potere scegliere. Ad aprile 2021 ciascuna nazione dovrà dare una risposta. Quelli del sud dell’Europa sono propensi a fare restare le cose così, mentre quelli del nord spingono per un cambiamento, anche per via del fatto che da loro fa notte molto tardi nel corso dell’estate. Però pure la Francia ha optato per una svolta decisa, adottando l’ora solare.

La tendenza del nostro Paese è non cambiare

Ci sono dei pro e dei contro in merito a questa scelta. Ad esempio tenere l’orologio avanti di un’ora in estate porta ad un migliore sfruttamento della luce del sole e ad un risparmio sull’elettricità. L’Italia ha risparmiato 400 mln di kilowatt e 66 milioni di euro, con anche 205mila tonnellate di anidride carbonica non immesse nell’atmosfera. Certo è che ad ogni cambio di ora, e l’ora solare 2020 non farà eccezione, si riscontra qualche disturbo del sonno con relative conseguenze per il fisico. Almeno fino a quando non ci si abitua al nuovo regime, cosa che necessita di qualche giorno appena.

LEGGI ANCHE –> Wuhan oggi | l’italiana Ilham | ‘Ristoranti aperti e niente mascherine’ VIDEO