Tony Lewis morto improvvisamente, il cantante aveva 62 anni

Tony Lewis, ex cantante e bassista degli inglesi The Outfield, è morto in modo “improvviso e inaspettato” in casa sua per cause ancora ignote.

Tony Lewis, noto per essere stato il cantante/bassista degli AOR rockers inglesi The Outfield, è morto ieri, 19 ottobre, a soli 62 anni, lasciando la moglie e due figlie. Un suo collaboratore ha fatto sapere che il decesso dell’artista è stato “improvviso e inaspettato” ed è avvenuto in casa sua, vicino Londra. Al momento le cause non sono state rese note.

Leggi anche –> Lutto enorme nel mondo della musica: morto all’improvviso Spencer Davis

Leggi anche –> Lutto nella Musica: è morto Paul Matters, storico componente degli AC/DC

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il prematuro addio a Tony Lewis

Formati nel 1984 a Londra, gli Outfield avevano registrato nella loro carriera nove studio album – da Play Deep del 1985 a Replay del 2011 – prima del definitivo scioglimento del gruppo nel 2014. Poco dopo, uno dei fondatori, proprio Tony Lewis, aveva deciso di intraprendere una carriera solista, portando con sé lo spirito sonoro della band, impiegando un paio d’anni a scrivere e incidere nuovo materiale, tramutatosi poi in quello che è stato il suo primo lavoro.

Quando un suo amico e collaboratore di lunga data, il chitarrista/compositore degli Outfield, John Spinks, morì nel 2014 – da cui lo scioglimento del gruppo – Lewis si prese un anno sabbatico, pensando anche alla possibilità di lasciare per sempre il mondo della musica. Ma – capendo che si trattava di una cosa troppo importante nella sua vita, e con l’aiuto dell’amatissima moglie Carol Tony ha decise di reimmergersi in quello che sapeva fare meglio. E lo ha fatto fino all’ultimo.

Leggi anche –> Morto Eddie Van Halen, lutto gravissimo nel mondo della musica 

Leggi anche –> Lutto nella musica: morto Mark Stone, primo bassista dei Van Halen

EDS