Serena Bortone a ruota libera: “La politica italiana è divertente e tragica”

La giornalista Serena Bortone ha parlato senza freni come ospite nel salotto di MondadoriOFF. Scopriamo che cosa ha detto.

Serena Bortone è una delle più amate giornaliste italiane. La donna conduce numerosi talk politici in rai, il più famoso è Agorà. Il programma ospita nel suo salotto le più disparate autorità politiche, e Serena riesce a destreggiarsi abilmente con ciascuna di loro. Recentemente ha deciso di prendere lei la parte dell’ospite, lasciandosi andare al Mondadori OFF. Vediamo insieme quali sono state le sue dichiarazioni.

Leggi anche->Alleanza Lega-Renzi sulle vittime degli errori giudiziari: è crisi di governo?

La prima domanda che è stata posta alla giornalista ha fatto scattare subito la scintilla: “Come lo vedi questo governo?”. La risposta della romana, diretta e concisa come sempre, non ha tardato ad arrivare. “Ne ho viste veramente tantissime, non c’è più nulla che mi sorprenda.” ha dichiarato. “La politica italiana è divertente e tragica, perché riserva sempre sorprese: è contaminata in modo positivo e negativo dalla nostra creatività tipicamente italiana”.

Leggi anche->Vittorio Sgarbi attacca il governo: “Stato d’emergenza? Follia”

Qualche tempo fa, la giornalista ha lanciato un sondaggio all’interno del quale si fa riferimento al popolo italiano, diventato più cattivo. Durante l’intervista le è stata chiesta allora la propria opinione in merito. “Sì, gli italiani pensano di sé stessi di esser diventati più cattivi. Penso che si sia esasperato un tratto di individualismo che fa parte del nostro popolo, noi siamo un paese che pensa molto a sé stesso, il senso di comunità si sta affievolendo. ” ha dichiarato la donna. “Anche in trasmissione: certi ospiti si urlano addosso, ma il pubblico da casa non è attratto da questo spettacolo”.

Leggi anche->Serena Bortone chi è: età, carriera e vita privata della giornalista

Un tasto dolente è stato toccato durante la chiacchierata, quello della Rai sovranista. “La rai non è di nessuno, è dei cittadini che la guardano: è un servizio pubblico.” ha commentato prontamente la donna. Proseguendo con le domande scomode, le è stato chiesto anche quale fosse l’ospite che non vorrebbe più rivedere all’interno dello studio. “Non esistono ospiti che non vorrei, anzi gli ospiti migliori sono quelli che non condividi perché sono quelli con i quali puoi confrontarti meglio”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Serena Bortone: la dura routine giornaliera della donna

Nel salotto di MondadoriOFF, Serena Bortone ha raccontato la sfiancante vita da giornalista. Le redini della trasmissione Agorà sono infatti in mano a lei. “Ho due sveglie, una alle 05:15 e un’altra alle 05:30, poi quando me la voglio prendere comoda arrivo alle 5:40… Tra l’altro, non sono mai stata una mattiniera.” ha raccontato la donna. “Come prima cosa scarico i giornali sul tablet e li leggo. Durante il tragitto verso la Rai guardo i filmati dei nostri inviati che girano e montano di notte, questo per coprire gli avvenimenti della giornata”. Poi ha continuato: “La mattina si fa una riunione e si decide chi parte, poi se c’è qualcosa di urgente si parte anche nel tardo pomeriggio”.

La mattinata della Bortone però non si ferma una volta terminata la riunione. “Una volta arrivata in Rai c’è un reparto trucco e parrucco composto da donne straordinarie. Faccio il punto con i capi autori, che arrivano alle 6 insieme a tutta una squadra di produzione che ovviamente sta intorno agli ospiti”. Successivamente, ha raccontato Serena, si è pronti per andare in onda, ed alla fine della puntata ci si può fermare per un caffè con gli ospiti o i membri della squadra rimasti. “Si fa una riunione fino all’ora di pranzo e poi vado a casa.” ha concluso la donna, specificando di essere sempre e comunque in contatto via Whatsapp con gli autori.