Tg1 Coronavirus | voci allarmanti | ‘Due contagi a Saxa Rubra’

Si vocifera di una situazione Tg1 Coronavirus con due lavoratori degli studi Rai di Saxa Rubra contagiati. Uno sarebbe in terapia intensiva.

Tg1 Coronavirus Rai
Allarme Tg1 Coronavirus nella sede Rai di Saxa Rubra Foto dal web

Allarme Tg1 Coronavirus. Come riferito da diversi organi di stampa, la redazione del telegiornale più seguito d’Italia pare debba fare i conti con alcuni casi di Covid all’interno della sede romana della Rai a Saxa Rubra. Ci sono voci che riferiscono di un improvviso malore riconducibile alla malattia che sta imperversando da mesi in Italia e nel mondo.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus oggi | Galli | ‘Prossime due settimane decisive | Sud a rischio’

La persona in questione pare abbia dovuto fare ricorso anche ad un ricovero urgente in ospedale, dove ora si troverebbe in terapia intensiva. E ci sono due dipendenti del telegiornale di Rai 1 ricoverati per Covid. Questo ha fatto scattare le necessarie operazioni di sicurezza previste. Non c’è però nessuna conferma, come neanche alcuna smentita, da parte della Televisione di Stato. Anche a Saxa Rubra in molti tra i dipendenti hanno svolto il proprio lavoro da casa, in modalità smart working, negli scorsi mesi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Stato di emergenza proroga | cosa comporta per i cittadini

Tg1 Coronavirus, uno dei due ricoverati sarebbe in terapia intensiva

Poi nel corso dell’estate, con la situazione relativa ai contagi ed ai decessi che era sensibilmente diminuita rispetto alla scorsa primavera ed al periodo del lockdown, in diversi avevano fatto ritorno in ufficio a Saxa Rubra. PrimaPaginaNews riferisce però che gli ambienti interessati non consentirebbero alle persone di rispettare la norma relativa alla necessità di mantenere il distanziamento sociale. Anche nello scorso mese di giugno, intorno alla metà, c’era stato un vero e proprio focolaio anche se di dimensioni circoscritte, sempre nella sede Rai di Saxa Rubra a Roma. La situazione allora era da collegare direttamente a quanto avvenuto nella IRCCS San Raffaele Pisana, struttura sanitaria della Capitale. Almeno 3 dei 5 casi registrati allora erano risultati avere un collegamento diretto con la seconda situazione.

LEGGI ANCHE –> Vaccino Coronavirus | Galli coautore della scoperta di ‘super anticorpi’