Strage di gatti a Dubai, interviene l’attrice Brigitte Bardot

Un’ordinanza a Dubai impone il divieto di nutrire gatti e cani randagi, scatenando il dissapore degli animalisti. Interviene anche l’attrice Brigitte Bardot.

A causa Covid-19, l’Expo a Dubai è stata rinviata e parte da oggi 1 ottobre e si concluderà il 31 marzo 2021 ed è previsto un afflusso di oltre 25 milioni di visitatori da tutto il mondo. Il Comune ha indirizzato a residenti e visitatori una circolare in cui si vieta di nutrire gatti e cani randagi.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, allarme cani e gatti: “Isolati da proprietari infetti” | VIDEO

LEGGI ANCHE -> Gatti da guardia: come addestrare un felino a protezione della casa

La Circolare, che minaccia multe salate a chiunque sia trovato a dare acqua o cibo agli animali randagi, si pensa possa contribuire alla diffusione e trasmissione di malattie. Nei primi mesi di pandemia di Coronavirus, negli Emirati Arabi si è ampiamente diffusa la credenza che i gatti fossero veicoli per il contagio e, con questa nuova ordinanza, si alimenta il pregiudizio verso gli animali. Le associazioni animaliste della città sono insorti e hanno lanciato una petizione internazionale su Change.org che ha raggiunto 50 mila firme e accusa gli Emirati Arabi di utilizzare i “kill shelters” per sbarazzarsi del problema del randagismo in vista dell’Expo.

LEGGI ANCHE -> L’allarme del WWF, la popolazione di animali selvatici del modo sta scomparendo

L’indignazione di Brigitte Bardot contro la città di Dubai

Questi metodi barbarici, che portano alla cattura e soppressione di cani e gatti trovati in strada, sono stati definiti crudeli e anche Brigitte Bardot si è unita all’indignazione. L’attrice ha una storica fondazione che si occupa della cura e del salvataggio degli animali e, attraverso un post sul profilo social della sua associazione, ha dato voce alla sua protesta: “Il comune di Dubai sta organizzando un repulisti scandaloso: vietando di nutrirli e catturandoli sistematicamente. Migliaia di gatti saranno sacrificati!“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!