Ecoterapia: 5 attività da fare nella natura per sentirsi meglio e rilassati

Come recuperare energia e non essere più stressati? Le attività da fare nella natura per dedicarsi all’ecoterapia.

Ecoterapia attività da fare nella natura
Attività di Ecoterapia

Con il termine Ecoterapia, come vi abbiamo già spiegato, si intende la capacità innata della natura di calmare la nostra mente. Passeggiando in un bosco l’overthinking si ferma, ci rilassiamo, la nostra mente si concentra sul paesaggio circostante e, soprattutto, torniamo a dare ascolto al nostro io interiore al ritmo personale in ognuno di noi. Non a quello imposto dalla società. Come fare allora per dire addio allo stress con l’ecoterapia? Grazie a Donna Moderna ecco qualche interessante spunto per ritrovare il contatto con la natura.

Quali sono le attività da fare nella natura per godere dell’Ecoterapia

Durante il fine settimana il richiamo del divano potrebbe essere fortissimo. Zero voglia di uscire e ancora meno di andare in montagna. Eppure un po’ di grinta dovreste trovarla in questo senso perché tuffarsi nel verde fa bene alla vostra salute. Ecco allora qualche ispirazione interessante per un weekend dedicato all’ecoterapia.

  • Trekking: se siete sportivi o durante la settimana comunque andate sempre in palestra, considerate che magari un giorno potreste saltare un allenamento in favore di una bella passeggiata. Muoversi nella natura, camminare lungo sentieri immersi nel verde non solo vi porterà alla scoperta di luoghi fino a quel momento sconosciuti, ma vi farà anche stare meglio mentalmente.
  • Camminate leggere: non occorre essere degli scalatori esperti per poter passeggiare in montagna. Ci sono delle passeggiate anche molto facili da poter fare. In autunno, ad esempio, potreste andare alla ricerca di castagne o funghi, oppure semplicemente addentrarvi nel bosco per ammirare il foliage.
  • Ortoterapia: se non potete muovervi per raggiungere la montagna, fate venire la natura da voi. Prendersi cura di un piccolo orto, o di qualche piantina che avete anche solo sul terrazzo aiuta a calmare i pensieri e la mente. Pare, da recenti studi, che sia anche fondamentale per combattere il deficit di attenzione. Le nostre mani, solitamente appoggiate su un cellulare o una tastiera di un computer, si immergeranno nella natura, nella terra e porteranno una reazione emotiva rilassante in ognuno di noi.
  • Silvoterapia: compagna dell’ecoterapia, forse una branca possiamo dire, questa tecnica si può anche chiamare “Bagno nella foresta”. Non occorre camminare troppo, semplicemente dovrete trovare un bel bosco fitto, dominato da alberi grandi e possenti, probabilmente centenari. Basta sedersi e riflettere sulla resilienza degli alberi. Tempeste, uragani, venti, piogge… nulla o quasi riesce a scalfirli. C’è molto da imparare.
  • Camminare a piedi nudi: un altro modo per avvicinarsi alla natura è quello di usare i nostri piedi. Li teniamo sempre chiusi nelle scarpe e invece immergere i piedi in acqua fredda, camminare sull’erba, sentire la sabbia tra le dita o passeggiare sul muschio soffice è una sensazione troppo spesso dimenticata. Ci fa sentire vivi, ci emoziona e se concentriamo l’attenzione e i pensieri in quel determinato gesto ci potremo iniziare veramente a rilassare. È una forma di meditazione inaspettata.