Home News Codice della Strada | le novità dal Dl Semplificazioni | da autovelox...

Codice della Strada | le novità dal Dl Semplificazioni | da autovelox a multe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51
CONDIVIDI

Il Codice della Strada, le novità introdotte dal Dl Semplificazioni. Ci sono dei cambiamenti e delle introduzioni da dovere conoscere.

codice della strada novità
Dl Semplificazioni codice della strada novità Foto dal web

Il nuovo Codice della Strada è al centro del Decreto Semplificazioni e prevede una serie di introduzioni di portata significativa. Il Dl 76/2020 attua anzitutto una sorta di riforma del suddetto Codice della strada, con maggiore spazio decisionale affidato ai singoli Comuni in materia di multe per divieto di sosta utilizzando gli ausiliari del traffico, ed anche per quanto riguarda le infrazioni relative alle Ztl.

LEGGI ANCHE –> Salvini mascherina | Mastella lo multa | ‘Non l’ha indossata’ | FOTO

Novità anche per i ciclisti, che possono ora marciare contromano in situazioni specifiche. Manca però un auspicato indurimento delle sanzioni nei confronti di chi viene colto alla guida telefonino alla mano. Vengono poi avallati gli autovelox anche sulle strade urbane che non siano esclusivamente di scorrimento. Potremmo assistere in pratica all’installazione di dispositivi di rilevazione automatica della velocità anche nel viale di casa, tanto per fare un esempio. Deciderà in questo caso la locale Prefettura, in base anche al grado di pericolosità delle strade. L’obiettivo di questa piccola riforma del Codice della Strada è quello di rendere più sicura la viabilità.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Codice Strada, nuove norme di sicurezza: ecco quali saranno

Codice della Strada, novità importanti dal Dl Semplificazioni

Ecco poi sorgere le strade urbane ciclabili, in cui vige un limite massimo di 30 km/h. Strade da destinare principalmente dai mezzi a pedali e poi in subordine da monopattini e simili, che dovranno dare la precedenza alle bici. Chiaro che i ciclisti per primi andranno sensibilizzati in merito ad una conduzione più prudente delle loro bici. Importante è anche l’intervento che è volto a scoraggiare le multe ‘scientifiche’ che scattano in Ztl ai danni di automobilisti che percorrono le strade vietate in buonafede e compiendo un errore. Magari perché ingannati da segnaletica ingannevole. Poi c’è un aumento della capacità decisionale esercitata dagli ausiliari, che potranno anche comminare delle multe, al pari dei netturbini, qualora qualche veicolo dovesse intralciare il lavoro di quest’ultimi.

LEGGI ANCHE –> Smartphone alla guida: cambia codice strada, divieto assoluto