Smartphone alla guida: cambia il codice della strada, divieto assoluto

smartphone guida
(Pixabay)

Smartphone alla guida: la proposta del Movimento 5 Stelle che cambia il codice della strada, divieto assoluto anche con l’auricolare.

Da anni ormai si cerca di combattere il malcostume degli automobilisti legato all’utilizzo del cellulare alla guida: ora in commissione Trasporti si punta a una modifica del codice della strada che impone tolleranza zero. Stop allo smartphone usato mentre si guida, neanche con l’auricolare, ma stop anche al fumo in automobile. Queste le proposte di Emanuele Scagliusi, capogruppo pentastellato in commissione Trasporti.

Leggi anche –> Telefono alla guida a Milano e Torino: tolleranza zero, multe salatissime

Le ragioni della proposta del Movimento 5 Stelle

Spiega il parlamentare: “Ogni anno nel nostro Paese, gli incidenti stradali causano oltre 3mila vittime e ci costano 19,3 miliardi. Il maggior numero avviene quando siamo distratti”. Per tale ragione, “abbiamo deciso di inasprire le sanzioni per chi usa lo smartphone o altri dispositivi mobili alla guida, fino ad arrivare alla sospensione della patente”. La proposta, che prevede anche trasparenza della destinazione degli introiti delle multe da parte dei Comuni, è stata firmata anche da Arianna Spessotto, Diego De Lorenzis e Paolo Ficara.

Prosegue l’esponente del Movimento 5 Stelle: “Per limitare distrazioni e incidenti, prevediamo controlli e sanzioni più severe anche per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope e introduciamo il divieto di fumo alla guida. In questo modo, potremo tutelare tutti gli utenti della strada, soprattutto i più vulnerabili, tra cui pedoni e ciclisti, e donare a tutti città e strade più sicure”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News