De Luca duro con Salvini: “Sembrava il capo dei venditori di cocco”

Il governatore della Campania De Luca torna a dare spettacolo con un’invettiva durissima contro Salvini e un augurio a Briatore.

La visita di Matteo Salvini in Campania per la campagna elettorale della Lega in vista delle elezioni Regionali che si terranno il 20 ed il 21 settembre sta facendo molto discutere. Prima il leader della Lega si è preso una multa di 400 euro per non aver rispettato la normativa sull’obbligo di indossare la mascherina dopo le 18, con tanto di attacco diretto del sindaco Mastella. Adesso si è guadagnato un’invettiva direttamente dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Leggi anche ->Coronavirus, De Luca vuole la chiusura: “Valutiamo a fine agosto”

A suscitare l’astio da parte del Governatore è stato il tentativo di Salvini e dei suoi di entrare all’interno dell’ospedale Ruggi, centro sanitario adibito al contrasto del Coronavirus. Ovviamente l’ingresso è stato vietato per ragioni di sicurezza sanitaria, ma il tentativo ha infastidito De Luca. Con lo stile pacato e fortemente ironico che tutti hanno imparato a conoscere durante il lockdown, De Luca commenta: “Una comitiva è andata in giro all’ospedale Ruggi di Salerno per fare demagogia. Sembravano parcheggiatori abusivi, venditori di cocco, poi si sono rivelati esponenti politici con la camicia fuori dai pantaloni con alla guida il leader dei venditori di cocco“.

Leggi anche ->Covid Campania | ira De Luca | ‘Alcuni sono di una stupidità assoluta’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

De Luca, dopo l’ironia su Salvini arriva quella su Briatore

Evidentemente divertito dalla metafora dei venditori di cocco, De Luca continua: “In portineria gli hanno detto che il parcheggio è già gestito e il cocco non serviva. Poi si è accorto che il leader aveva il crocifisso e li hanno scambiati per degli assistenti spirituali. Quando si sono qualificati come politici politicanti che volevano fare un giro nell’ospedale Ruggi, il direttore generale ha fatto un comunicato per dire che l’ospedale è luogo di sofferenza e cura dove non si fanno passeggiate elettorali”.

La stoccata è servita e a questo punto il governatore campano invita i politici, di tutte le fazioni, a tenersi lontani dagli ospedali per i propri tornaconti. Infine aggiunge che se vorranno parlare seriamente della sanità in Campania farebbero meglio a prendere un appuntamento con chi di dovere e otterranno tutte le risposte che vorranno. In chiusura De Luca concede un pensiero anche a Flavio Briatore, al quale fa i propri auguri di pronta guarigione: “Inviamo i nostri auguri affettuosi a Flavio Briatore che si cura, come ha detto lui, per una prostatite ai polmoni”.

multa Salvini mascherina Benevento