Lutto nel mondo del Wrestling: morta di cancro Beckie Mullen

0
3

Il mondo del wrestling perde una delle sue storiche protagoniste: l’ex lottatrice della lega Glow, Beckie Mullen è morta a causa del cancro.

Il mondo del wrestling e dello spettacolo in generale perdono una delle sue protagoniste. Conosciuta dal pubblico come “Sally la figlia del fattore”, Beckie Mullen è stata una delle protagoniste della lega Glow di wrestling femminile. Lo scorso anno le era stato diagnosticato un cancro in fase avanzata a reni, colon e pancreas. Da quel momento si è sottoposta ad interventi chirurgici e chemioterapia, ma questa sua ultima battaglia si è conclusa con una sconfitta.

Leggi anche ->Wrestling, grave infortunio per Edge nell’incontro storico contro Orton

A dare la triste notizia sulla scomparsa di Beckie è stata la figlia dell’ex lottatrice. Questa ha confermato che la madre ha smesso di respirare nelle scorse ore a causa di complicazioni legate alla malattia contro cui stava lottando. Tutto il mondo del wrestling ed anche quello dello spettacolo si sono stretti attorno alla ragazza e alla famiglia in queste ore difficili.

Leggi anche ->Wrestling: Rick Bognar morto improvvisamente a 49 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Beckie Muller, l’ingresso nella lega Glow

Il wrestling non si può considerare un vero e proprio sport. Sebbene i lottatori abbiano una grande preparazione atletica, infatti, i combattimenti sono in realtà degli spettacoli il cui risultato è frutto di una sceneggiatura. Il pubblico lo sa, ma si gode la finzione e si affeziona ai vari personaggi. Beckie Mullen, lottatrice nata nel 1963, si è unita alla lega Glow quando aveva 23 anni.

Tale lega era nata qualche anno prima come trampolino di lancio per le giovani che volevano entrare a far parte del mondo dello spettacolo. Gli addetti al casting, infatti, ammettevano alla lega solo modelle, attrici e ballerine. La storia di questa singolare lega viene raccontata in maniera romanzata dalla serie Netflix ‘Glow’.