Coronavirus, l’esperto Locatelli ai giovani: “Divertitevi senza esagerare”

Novità importanti quelle svelato durante una lunga intervista ai microfoni de “Il Corriere della Sera” da parte dell’esperto Franco Locatelli: i suoi consigli ai giovani

 

Locatelli

Ancora diversi casi di positività per Coronavirus riscontrati nelle ultime 24 ore in Italia. Così è tornato a parlare Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore della Sanità, che ai microfoni de “Il Corriere della Sera” ha svelato: “La situazione è sotto controllo, ma continua a far male. Voglio dare un consiglio ai giovani: divertitevi da responsabili”. In sei regioni italiane l’indice di trasmissione del contagio è andato oltre la soglia di 1, come in Lazio, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte: “Ora le regioni sono indispensabili visto che c’è un veloce tracciamento dei casi che è in grado così di contenere i focolai”.

Leggi anche–> Nonna Alba guarisce a 102 anni da una “forma grave”

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, i commercialisti contro il governo: ecco la “minaccia”

Coronavirus, i consigli di Locatelli

Successivamente lo stesso Locatelli ha svelato quello che sta accadendo in queste settimane: “L’aumento dell’Rt era prevedibile così come la curva che non sarebbe scesa subito”. Poi ha aggiunto: “Vediamo quello che sta succedendo a Barcellona con 700 contagi. Il virus è meno aggressivo visto che riscontriamo sempre meno malati gravi, ma dal 29 giugno al 12 luglio su 2.762 positivi ne sono morti 14. Il Sars-CoV-2 continua a far male, ma si riesce ad identificare prima i contagi”. Infine, il consiglio di Locatelli ai giovani: “Divertitevi da responsabili. Non scambiate bicchieri, non fate assembramenti. Inoltre, indossate le mascherine sempre dove serve, quando vedete gente ammassata. Fatelo per voi stessi, per gli altri e in memoria di 35.000 morti. Aiutateci a impedire al virus di ripartire”. Una situazione da tenere sempre sotto controllo per il presente e per il futuro. Senza vaccino si può contenere il virus con l’aiuto di tutti.