Cometa C/2020 F3 NEOWISE: come osservarla nel cielo notturno

Nel cielo notturno, poco prima dell’alba, è apparsa la cometa C/2020 F3 NEOWISE. Ecco quando e come osservarla.

Cometa (Foto di skeeze da Pixabay)

È arrivata nel cielo notturno la cometa C/2020 F3 NEOWISE, uscita indenne dal passaggio ravvicinato con il sole ai primi di luglio. Da qualche giorno nelle ore che precedono l’alba la si può ammirare in cielo, mentre sale l’aurora. Uno spettacolo davvero unico, riservato ai più mattinieri, ma anche chi non riesce a svegliarsi alle 4 del mattino avrà la possibilità nei prossimi giorni di ammirarla nel cielo notturno della sera.  Di seguito, tutto quello che bisogna sapere su quando e come osservare lo spettacolo della cometa di luglio.

Leggi anche –> Cielo del mese di luglio 2020: i pianeti giganti e le stelle cadenti

Cometa C/2020 F3 NEOWISE: come osservarla in cielo

Dopo la Luna piena del Cervo, ora tocca alla cometa C/2020 F3 NEOWISE fare la sua comparsa nel cielo notturno di luglio. Nome tecnico che indica la cometa scoperta lo scorso 27 marzo dal telescopio spaziale a infrarossi della Nasa Neowise (Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer). Chiamata semplicemente anche Cometa Neowise, è uno degli spettacoli da non perdere nel cielo notturno dell’estate. Anche perché si tratta della prima cometa visibile anche a occhio nudo dopo tanto tempo.

Non era sicuro che saremmo riusciti a vederla, perché al passaggio ravvicinato con il Sole rischiava di disintegrarsi, come è accaduto ad aprile con la cometa Atlas (C/2019 Y4) e a maggio con la cometa Swan (C/2020 F8), lasciando delusi molti appassionati astrofili. La cometa Neowise, invece, è riuscita ad attraversare indenne il passaggio al perielio, il punto della sua orbita più vicino al Sole, a 43 milioni di chilometri di distanza, lo scorso 3 luglio. Dopo questa data è diventata visibile nelle prime ore del mattino, poco prima dell’alba, quando già comincia a rischiarare l’aurora.

La Cometa Neowise si può osservare in questi giorni, fino al 10 luglio, intorno alle 4 del mattino, guardando a Nord-Est poco sopra l’orizzonte, nella costellazione dell’Auriga. Gli esperti dell’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica consigliano di prendere come punto di riferimento il pianeta Venere e poi spostarsi di 30 gradi verso nord parallelamente all’orizzonte, fino alla costellazione dell’Auriga. Per poter ammirare la cometa è necessario che l’orizzonte sia libero, oltre che il cielo limpido. Quindi è consigliabile salire su una collinetta o aspettarla comparire da un’ampia pianura o spiaggia senza ostacoli.

Poi, dall’11 luglio la Cometa Neowise cambierà orario e posto in cielo. Potrà essere osservata comodamente nel cielo della sera, dalle 21.00 alle 24.00 circa, in direzione Nord-Ovest, sempre bassa sull’orizzonte.

Un altro cambiamento si avrà tra il 14 e il 15 luglio, quando la cometa diventerà circumpolare per il Nord Italia, ovvero potrà essere osservata per tutta la notte. Da questa data la Neowise sarà visibile alla sera dalle ore 21.00 a circa 17° di altezza sull’orizzonte di Nord-Ovest, passerà alla culminazione inferiore a Nord attorno all’una di notte, poi tornerà a salire sull’orizzonte fino a raggiungere i 12° di altezza verso l’alba. Come spiega l’INAF.

La visibilità circumpolare durerà fino al 23 luglio, poi la visibilità serale prevarrà su quella mattutina, per l’allontanamento della cometa dal Sole e il moto orbitale della Terra. Fra il 22 e il 23 luglio la Neowise si troverà alla minima distanza dalla Terra, a 104 milioni di km, ma essendo in fase di allontanamento dal Sole avrà una minore visibilità, sarà osservabile come un astro di magnitudine +4,5.

Per osservare la Cometa Neowise esperiti suggeriscono l’uso di un piccolo binocolo, anche di tipo 7×50. Comunque Neowise sarà sufficientemente visibile anche a occhio nudo. La sua luminosità è paragonabile a quella di una stella di prima grandezza, spiegano dall’UAI – Unione Astrofili Italiani.

Alla sera, la cometa si potrà ammirare ancora senza particolari strumenti dalla metà di luglio ai primi di agosto. Dopo sarà troppo poco luminosa per essere osservata a occhio nudo.

Grazie al vento degli ultimi giorni, le condizioni di visibilità del cielo sono buone per osservare la cometa.

Non è possibile prevedere il ritorno di Neowise, come per altre comete, perché a causa della sua orbita ellittica intorno al sole molto grande si tratta di una cometa “non periodica” e di lungo periodo, proveniente dalla remota nube di Oort. Conviene dunque approfittare di questi giorni e soprattutto della metà del mese per ammirarla nel cielo notturno.

Leggi anche –> Stelle cadenti, luna e pianeti: i luoghi più belli per osservare il cielo notturno

Cielo notturno (Pixabay)