Violenza carnale | ammazza il suo stupratore e ora rischia l’ergastolo

La 18enne Chrystul uccide l’uomo che per anni l’ha sottoposta a violenza carnale. Pur tornando in libertà per la cauzione rischia ora il carcere a vita.

Violenza carnale
Subisce Violenza carnale ed ammazza il suo stupratore Foto dal web

Una ragazza che aveva subito per anni abusi carnali si era vendicata uccidendo l’uomo che le aveva fatto del male. Lei ha 19 anni e si chiama Chrystul Kizer. Dopo l’arresto per omicidio, la giovane ha potuto finalmente lasciare il carcere anche se a quanto pare rischierebbe ancora una condanna all’ergastolo.

LEGGI ANCHE –> George Floyd, la denuncia del fratello: “E’ morto per 20 dollari”

Chrystul uccise il suo aguzzino, Randy Volar, decisa a prendersi una vendetta per l’innocenza e la libertà perdute da bambina. Adesso Chrystul ha lasciato la prigione dopo le proteste che erano sorte subito dopo il suo arresto. La vicenda di abusi carnali che la riguardava aveva fatto molto discutere. Grazie al tam tam mediatico molti attivisti e sostenitori della sua casa avevano raccolto i 400mila dollari stabiliti dal giudice e necessari per pagarle la libertà su cauzione. È proprio grazie al versamento di tale cifra se ora la giovane, 19 anni è libera. Ma nei prossimi mesi la attende il processo, dove la giuria potrebbe anche infliggerle la pena dell’ergastolo. Il tutto nonostante una larga porzione dell’opinione pubblica sia schierata con lei e reputi il suo gesto come dettato da legittima difesa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Pamela Mastropietro, non ci fu stupro: “Avrebbe dovuto denunciare lei”

Violenza carnale, Chrystel rischia l’ergastolo: “Non va discriminata”

I fatti risalgono al 2018, dopo l’ennesimo stupro perpetrato ai suoi danni. La ragazza trovò una pistola e sparò due colpi al suo violentatore. Poi incendio anche la di lui casa per depistare le indagini. Venne arrestata per omicidio intenzionale di primo grado, incendio doloso ed inquinamento delle prove. L’omicidio intenzionale in particolare garantisce l’ergastolo nello stato del Wisconsin, dove è avvenuta la vicenda. Il suo stupratore tra l’altro venne a sua volta arrestato per un altro episodio di violenza carnale, per poi essere rilasciato pochi giorni dopo. L’accusa sostiene l’intenzionalità della ragazza ed intende punirla per questo motivo. Ma c’è chi parla di possibili discriminazioni date dal colore della pelle di Chrystul. E si augura che il suo processo possa essere equo e giusto. Il fatto sta facendo discutere anche in relazione a quanto avvenuto ad inizio giugno a George Floyd, con l’ennesimo episodio fatale di violenza della polizia americana nei confronti di un uomo di colore.

LEGGI ANCHE –> Paolo Massari stupro | la donna violentata | “Aveva un ghigno tremendo”