Chiara muore di tumore due giorni dopo la proposta di matrimonio

Una 35enne di Fucecchio ha ricevuto dal fidanzato una proposta di matrimonio, ma solo due giorni dopo un tumore se l’è portata via. 

Il suo ragazzo le ha chiesto di sposarla, con tanto di anello, ma appena due giorni dopo lei è morta. Questa la triste sorte toccata a Chiara Giuntoli, venuta a mancare a soli 35 anni in ospedale a causa di un tumore. Il suo fidanzato Edoardo Parisi, 32 anni, è stato sempre al suo fianco, fino all’ultimo. Si erano promessi che alla fine di questa dura battaglia sarebbero convolati a nozze. Purtroppo non ne hanno avuto il tempo.

Leggi anche –> Nicole Rebuffo, chi era la studentessa morta di tumore a 18 anni 

Leggi anche –> Madre lotta contro il cancro, muore dopo il parto: marito disperato

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I sogni di Chiara e Edoardo distrutti dal tumore

Chiara era di Fucecchio, in provincia di Firenze, e aveva scoperto di essere malata due anni fa. Nonostante la gravità della diagnosi – un tumore al seno – non si è mai voluta abbattere e ha continuato a lottare contro il male col sostegno del fidanzato. Lo scorso anno Edoardo aveva anche organizzato per lei una partita di calcio con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della ricerca.

Dopo le prime terapie sembrava che Chiara avesse avuto la meglio sulla malattia, ma il tumore è poi tornato più aggressivo di prima. Nonostante i medici le avessero detto che non c’erano più speranze, qualche giorno fa Edoardo è andato a farle visita con un anello in mano e le ha chiesto di diventare sua moglie. La ragazza, sorpresa e commossa fino alle lacrime, ha accettato immediatamente la proposta. Poche ore dopo il tragico epilogo.

EDS