Estate 2020: quanto costerà andare mare

Prezzi e tariffe per ombrelloni e lettini nell’estate 2020 in Italia

ombrelloni
Tariffe in aumento per l’estate 2020

Mascherina e crema solare in borsa, telo da mare sottobraccio, detergente per le mani a portata e ombrellone piantato a distanza di 5 metri dagli altri. In un modo o nell’altro in quest’estate 2020 al mare potremo andare, ma tutto ciò a a che prezzo? La rivoluzione nell’organizzazione degli stabilimenti, la recessione, la crisi economica potrebbero portare ad un aumento delle tariffe di ombrelloni e lettini. Un timore già lanciato tempo fa dal Codacons, l’associazione dei consumatori, che denunciava un innalzamento dei prezzi per l’estate 2020. Ma sarà effettivamente così? Ecco costa succedendo in alcune spiagge d’Italia.

Prezzi lettini e ombrelloni estate 2020

La stagione balneare dell’estate 2020 sta per iniziare. Sarà l’estate in cui andremo in spiaggia con la mascherina e in cui dovremo prenotare per tempo il nostro ombrellone e lettino. E rischia anche di essere l’estate più cara di sempre. Gli stabilimenti si trovano infatti a fronteggiare più spese del solito a fronte di entrate minori. A fronte di una riorganizzazione dell’ambiente per rispettare tutte le norme – dalle continue sanificazioni alla gestione delle prenotazioni – c’è infatti una diminuzione dei posti disponibili. Per distanziare gli ombrelloni gli uni dagli altri alcuni lidi si vedono costretti a tagliarne il 50%. Ciò significa meno persone e meno entrate. E sperando che gli italiani abbiano voglia di andare in spiaggia nonostante le difficoltà e non scelgano di trascorrere l’estate 2020 in altri modi.

Questa situazione fa ipotizzare un rialzo dei prezzi da parte degli stabilimenti balneari. Ciò ad esempio è avvenuto in questi ultimi giorni nei bar appena riaperti dove il caffè costa generalmente ora fra i 10 e i 30 centesimi in più rispetto al periodo pre-pandemia. Dovremo quindi prepararci a sborsare di più per prendere un po’ di tintarella e fare un bagno al mare? Non necessariamente.

In queste ultime settimane le associazioni di categoria si stanno riunendo per stabilire almeno a livello regionale una linea guida comune. La tendenza è quella di non aumentare di troppo le tariffe se non in quelle situazioni dove la riduzione dei posti incide troppo pesantemente sui ricavi. I lidi che si trovano su spiagge grandi come quelle della Versilia in Toscana o della Riviera Romagnola si possono permettere una riduzione degli ombrelloni senza troppi patemi.

Nelle spiagge più grandi l’aumento dei prezzi sarà fra il 5 e il 10%. Nelle spiagge più piccole dove per un stabilimento la riduzione del numero degli ombrelloni fa eccome la differenza l’aumento dei prezzi sarà più importante e compreso fra il 15 e il 25%. Gli aumenti delle tariffe saranno più corposi sugli abbonamenti stagionali e meno sugli affitti giornalieri. Questo per gravare di meno sui turisti mordi e fuggi.

Le differenze dei costi di ombrelloni e lettini variano da spiaggia a spiaggia, dallo stabilimento e la regione. Ma generalmente l’aumento dei prezzi per l’estate 2020 potrebbe essere questo

  • costo giornaliero ombrellone e 2 lettini: + 3/5 euro
  • costo giornaliero ombrellone: + 1/2 euro
  • costo giornaliero lettino: + 2 euro

Le spiagge della Riviera Romagnola sono famose per essere sterminate. Qui gli ombrelloni saranno ben distanziati gli uni dagli altri occupando uno spazio di 15 o addirittura 18 metri quadri. Le tariffe aumenteranno ma in maniera contenuta. “Con un rincaro corposo da noi scatterebbe la paura di lavorare poco- dice Simone Battistoni, titolare del Bagno Milano di Cesenatico al Corriere della Sera – Un ombrellone stagionale nel mio stabilimento passerà dai 300 ai 315 euro”. Scendendo giù nelle Marche si incontra la zona del Conero con le località di Sirolo e Numana che offrono spiagge deliziose, ma decisamente più piccole che nel resto della costa. Qui ci potrà essere qualche aumento, ma non oltre il 10%.

Stesso discorso in Toscana divisa fra le grandi spiagge della Versilia e le calette della maremma e delle isole. Anche in questo caso le tariffe saranno più alte lì dove la riduzione pesa di più, ma la priorità è non far scappare via i clienti. Aumentare di 20 euro un abbonamento stagionale a Forte dei Marmi non farà storcere il naso alla clientela benestante di questa zona della Toscana.

 

Previous articleFabiana Britto in dolce attesa: la tenera dedica all’amica
Next articleEstrazione EuroJackpot 22 maggio 2020 diretta risultati
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.