Voli low cost, EasyJet riprende a volare in Italia dal 3 giugno

Voli low cost, EasyJet riprende a volare in Italia dal 3 giugno. Ecco cosa succederà.

voli low cost easyjet italia
EasyJet (iStock)

La compagnia low cost EasyJet sarebbe pronta a riprendere i suoi voli low cost in Italia dal 3 giugno prossimo. Non sono ancora notizie ufficiali, ma indiscrezioni di stampa annunciano l’inizio del mese prossimo come ripresa, seppure parziale, dei voli sull’Italia.

EasyJet riprenderà a volare con numero ridotto di collegamenti, solo 3 e diretti verso il Sud Italia. Il 3 giugno, stando alle ultime notizie, dovrebbe essere la data in cui l’Italia riapre le proprie frontiere con gli altri Paesi della Ue e dell’area Schengen, senza più l’obbligo dei 14 giorni di quarantena per i viaggiatori che arrivano dall’estero. Sempre il 3 giugno, questo è confermato, cesserà il divieto degli spostamenti tra le regioni italiane. Gli italiani potranno andare da una regione all’altra senza più l’obbligo dell’autocertificazione. Ci si potrà spostare dunque liberamente per motivi di lavoro, studio, per andare a trovare parenti e amici e ovviamente per andare in vacanza. Potrebbero essere previste, tuttavia, delle limitazioni limitazioni “secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio” in determinate aeree istituite dai governatori regionali in accordo del governo.

Evidentemente, in vista di questi spostamenti all’interno del Paese, EasyJet ha pensato bene di ripristinare alcuni voli interni in Italia. Si aspetta, tuttavia, la comunicazione ufficiale.

Leggi anche –> Voli low cost: come cambieranno dopo la pandemia

Voli low cost, EasyJet torna a volare in Italia dal 3 giugno

La ripartenza ai primi di giugno dei voli low cost in Italia di EasyJet viene da alcune indiscrezioni circolate a Malpensa, dove la compagnia aerea ha la sua base. Stando a queste indiscrezioni, raccolte dal sito web Malpensa24.it, EasyJet avrebbe chiesto a un ridotto numero di suoi dipendenti di rientrare in servizio a Malpensa dal primo di giugno. Questo perché dal 3 giugno dovrebbero riprendere i voli per Bari, Catania e Napoli. Ancora solo tre destinazioni sulle 60 servite dalla compagnia aerea e con frequenze ridotte. Invece dei cinque voli giornalieri per Napoli sarà ripristinato solo un collegamento nelle 24 ore.

Si tratterebbe di una ripresa anticipata dei voli in Italia, almeno quelli interni, rispetto a Ryanair, che invece ha annunciato ufficialmente che tornerà a volare in Europa dal prossimo 1° luglio e con solo il 40% dei voli.

Ricordiamo anche che EasyJet e Ryanair, insieme ad altre quattro compagnie aree low cost (Blue Air, Norwegian, Volotea e Vueling) hanno creato l’associazioneVoliamo per l’Italia“, per instaurare un dialogo diretto con il governo e le istituzioni e salvaguardare la sostenibilità del trasporto aereo a basso costo nel nostro Paese.

Leggi anche –> Estate 2020: ecco da quando potremo andare in vacanza

citybreak
(Thinkstock)

Le precisazioni dalla compagnia aerea

Si aspettano, comunque, notizie ufficiali da EasyJet, che al momento precisa soltanto che “i voli sono in vendita perché non è ancora chiaro quando la libertà di movimento sarà ripristinata. Per questo EasyJet ha contattato i clienti che hanno prenotato fino a metà giugno per offrire loro la possibilità di spostare la prenotazione senza spese di cambio o differenza di prezzo (anche per voli previsti durante l’alta stagione)”.

Leggi anche –> Estate 2020: ecco da quando si potrà andare in spiaggia

“Anche se i loro voli non sono stati ancora cancellati – continua EasyJet -, la compagnia si rende conto che in questo momento i passeggeri vogliano una certa sicurezza sui loro piani di viaggio. Inoltre, per coloro che non sono pronti a decidere sul loro prossimo viaggio c’è la possibilità di ricevere un voucher che corrisponde allo stesso valore del volo insieme a un voucher extra di 10 euro da utilizzare per una futura prenotazione e come ringraziamento per aver scelto di volare di nuovo con EasyJet”.

Infine, la compagnia aerea aggiunge: “Considerato il grado di incertezza attuale dovuto ai tempi e alle modalità con cui verranno tolte le restrizioni di viaggio da parte dei singoli Paesi, il calendario dei voli viene rivisto e aggiornato su base settimanale. Le opzioni sopra citate sono già disponibili per chi ha effettuato prenotazioni per i mesi estivi e che decide di non voler viaggiare a causa del clima di incertezza”.

Leggi anche –> Voli low cost autunno 2020: le offerte di Ryanair e EasyJet

Volo easyJet (iStock)