Home Dove, come e quando Viaggi estate 2020, l’Italia riapre le frontiere con l’Europa

Viaggi estate 2020, l’Italia riapre le frontiere con l’Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01
CONDIVIDI

Viaggi estate 2020, l’Italia riapre le frontiere con l’Europa dal 3 giugno.

Viaggi estate 2020. L’Italia riapre le frontiere con l’Europa

Colpo di scena. Quando le frontiere sembravano dover rimanere chiuse ancora a lungo e i viaggi bloccati a tempo indefinito, ecco che dal 3 giugno cambierà tutto. Non solo gli italiani potranno spostarsi tra le regioni, ma potranno entrare nel nostro Paese i cittadini europei. La decisione è stata presa per salvaguardare il turismo. Le modalità e i dettagli saranno definiti nel decreto che il governo sta per approvare.

Un provvedimento che dovrebbe seguire le linee guida della Commissione europea per l’estate, contenenti le regole e le procedure da seguire per agevolare il turismo e le vacanze in Europa, proteggendo allo stesso tempo salute dei viaggiatori.

Leggi anche –> Estate 2020: ecco da quando potremo andare in vacanza

Viaggi estate 2020, l’Italia riapre le frontiere con l’Europa

Nei piani del governo c’è l’intenzione si riaprire le frontiere con l’Europa già dal 3 giugno. Il provvedimento dovrebbe essere contenuto del decreto legge e nel Dpcm che saranno approvati nelle prossime ore dal governo.

Secondo quanto anticipato da Repubblica, l’Italia dovrebbe riaprire le frontiere con gli altri Paesi dell’Unione europea, dell’area Schengen, inclusi la Svizzera e il Principato di Monaco. Chi entrerà in Italia da questi Paesi non dovrà più sottoporsi alla quarantena obbligatoria di 14 giorni.

Chiaramente, l’intenzione del governo è quella di favorire il turismo in Italia proveniente dal resto d’Europa per la prossima estate. Rimarranno ancora chiuse le frontiere con i Paesi extraeuropei.

Leggi anche –> Estate 2020: ecco da quando si potrà andare in spiaggia

estate 2020
Viaggi estate 2020. L’Italia riapre le frontiere con l’Europa

I ministri Vincenzo Amendola (Affari Europei), Dario Franceschini (Beni Culturali e Turismo) e Luigi Di Maio (Esteri) sono al lavoro sul provvedimento.

Si aspettano, inoltre, regole più precise dalla Commissione europea, che sta coordinando la riapertura delle frontiere tra gli Stati membri. L’obiettivo è soprattutto quello di evitare discriminazioni e corridoi esclusivi solo tra alcuni Paesi. L’Austria, ad esempio, sta per riaprire alla Germania e alla Svizzera ma non all’Italia. La Germania stessa sta riaprendo ai Paesi confinanti ma al momento non consentirà ancora gli arrivi dall’Italia.

Leggi anche –> Estate 2020, ecco le regole in spiaggia: distanze e prenotazioni

L’ECDC, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, mapperà i contagi sul territorio europeo per bloccare il flusso di viaggiatori nelle aree ad alta densità di contagio.

L’Italia ora aspetta che anche gli altri Paesi europei aprano le loro frontiere il 3 giugno, seguendo le indicazioni della Commissione europea.

Le frontiere con i Paesi extraeuropei, invece, restano chiuse fino al 15 giugno. La decisione di riaprirle o mantenerle chiuse spetterà a Bruxelles, che prenderà la sua decisione a ridosso della scadenza.

Leggi anche –> Voli low cost: come cambieranno dopo la pandemia

viaggi all'estero
Viaggi estate 2020. L’Italia riapre le frontiere con l’Europa