Silvia Romano | egiziano cerca di penetrare in casa sua a Milano

Un uomo originario dell’Egitto prova ad entrare nell’abitazione milanese di Silvia Romano, la cooperante liberata dopo un anno e mezzo nei giorni scorsi.

Una intrusione nella casa milanese di Silvia Romano a Milano, nel quartiere Casoretto, è stata sventata dalle forze dell’ordine. Un cittadino egiziano ha provato ad intrufolarsi nell’abitazione della 25enne liberata pochi giorni fa da una prigionia durata un anno e mezzo in Somalia.

LEGGI ANCHE –> Silvia, Vittorio Sgarbi risponde alle polemiche: “Vogliono arrestare le opinioni”

La giovane vive lì con la sua famiglia. In base a quanto si apprende, il maghrebino ha provato ad entrare nell’appartamento situato al primo piano di un palazzo. Le autorità hanno svolto anche un sopralluogo, individuando dei cocci di vetro, trovati dagli agenti della polizia scientifica. Il ritrovamento di tali cocci è avvenuto proprio dai membri della famiglia di Silvia Romano. Per quanto riguarda l’egiziano, quest’ultimo è stato fermato dalla polizia e ha giustificato la sua tentata intrusione parlando di un tentativo di entrare in contatto diretto con Silvia. Questo allo scopo di esprimerle “gratitudine e solidarietà” per quanto fatto e per quanto vissuto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Silvia | pesanti insulti a una sua omonima sui social | FOTO

Silvia Romano, egiziano cerca di intrufolarsi in casa “per dirle grazie”

La giovane lavora per una onlus delle Marche, che l’ha portata a viaggiare negli stati più poveri dell’Africa per portare aiuto soprattutto ai bambini di quelle zone. Il suo rapimento è avvenuto in Kenya, a 80 chilometri da Malindi. Poi lei ha dovuto seguire i suoi carcerieri da novembre 2018 fino a qualche settimana fa, quando ha avuto luogo l’intervento decisivo da parte dell’intelligence italiana per la sua liberazione. In base a quanto trapelato, i nostri servizi segreti avrebbero ricevuto un importante sostegno anche da altri 007 stranieri. Il suo arrivo in Italia è stato poi contraddistinto in maniera becera da assurde polemiche relative alla conversione all’Islam ed all’abbigliamento mostrato. Il tutto in preda ai più beceri stereotipi tipici di un certo stampo nazionalista, non accettabile né in passato né tanto meno ai giorni nostri.

LEGGI ANCHE –> Silvia | “Conversione all’Islam una mia scelta | nessun matrimonio”