Marco Accetti, chi è l’uomo che si è accusato del rapimento di Emanuela Orlandi

Nuovo audio shock di Marco Accetti, scopriamo chi è il fotografo che nel 2013 si è autoaccusato di aver rapito Emanuela Orlandi.

Sulla pagina Instagram di ‘Chi l’ha visto?‘, è apparsa una breve anticipazione di un audio che verrà proposto in versione integrale nella puntata di questa sera.

Leggi anche –> Emanuela Orlandi è viva, clamorosa rivelazione di Ali Agca: ecco tutta la verità sul rapimento

L’uomo che parla è Marco Fassoni Accetti, fotografo romano balzato agli onori della cronaca nel 2013, quando si autoaccusò del rapimento di Emanuela Orlandi.

Leggi anche ->Emanuela Orlandi, indagini archiviate: la famiglia s’infuria

Nel breve estratto presentato sulla pagina social del programma di Rai Tre, si sente il fotografo che dice alcune frasi pesanti nei confronti della conduttrice Federica Sciarelli. Questo si lamenta inizialmente per le denunce archiviate: “Le denunce che le ho fatto contro, che sono tantissime, sono state tutte archiviate”, quindi aggiunge: “Ragazzi mei, in questo modo mi si arma la mano… Se poi un domani qualcuno le spara, tesoro mio…”.

Leggi anche ->Emanuela Orlandi, il fratello annuncia: “Ora basta, un altro anno senza risposte”

Marco Accetti, chi è il fotografò che si accusò del rapimento di Emanuela Orlandi

 

I problemi con la giustizia di Marco Accetti sono cominciati negli anni ’80, quando è stato accusato e condannato per omicidio colposo nel caso José Garramon. Il fotografo il 20 dicembre del 1983 investì e non si curò di prestare soccorso al figlio dell’ambasciatore uruguayano a Roma di 12 anni. Arrestato e interrogato si difese dicendo che era stato un incidente. Per l’omicidio stradale venne condannato ad un anno di carcere.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il suo nome torna nel 1995, riguardo al caso di sparizione del piccolo Bruno Romano, anche lui di 12 anni. Il fotografo venne indagato perché qualcuno denunciò alla polizia la presenza di un fotografo che scattava foto ai bambini nel quartiere Africano di Roma, dove Accetti aveva lo studio. Nessuno, però, riuscì ad identificare l’uomo dietro alla fotocamera ed i sospetti nei suoi confronti vennero archiviati.

Nel 2013 è lo stesso Accetti ad accusarsi di un crimine con una rivelazione shock a ‘Chi l’ha visto?’. L’uomo sostenne di aver rapito Emanuela Orlandi e Mirella Gregori (adolescente scomparsa 40 giorni prima della ragazza vaticana). Il fotografo sostenne che entrambi i rapimenti avvennero nell’ambito di una lotta sotterranea tra fazioni avverse all’interno del Vaticano. Non essendo state trovate prove, però, questa nuova pista venne chiusa ed accetti condannato per calunnia ed autocalunnia.

emanuela orlandi