Fase 2 Coronavirus | Brusaferro | “Nuovo lockdown se i contagi saliranno”

In vista della Fase 2 Coronavirus, parla Silvio Brusaferro dell’Iss. “Bisogna essere ancora responsabili, il vaccino anti-influenza limiterà i rischi”.

Fase 2 Coronavirus Brusaferro
Silvio Brusaferro consiglia ancora cautela sulla Fase 2 Coronavirus Foto dal web

Il professor Silvio Brusaferro parla della Fase 2 Coronavirus prossima alla partenza. Nel corso di una intervista a ‘La Repubblica’, il direttore dell’Istituto Superore di Sanità invita tutti gli italiani a tenere un comportamento cauto e responsabile, come è stato nel corso degli ultimi due mesi.

LEGGI ANCHE –> Morti Coronavirus: sarebbero il 60% in più secondo un’analisi del Financial Times

“La riapertura programmata procederà a piccoli passi. Valuteremo gli effetti e poi agiremo di conseguenza, con un via libera progressivo, determinato da quelli che saranno i progressi raggiunti”. Per Brusaferro troppe riaperture in contemporanea porterebbero ad un rischio concreto. “Agire allo stesso tempo per tutti causerebbe un aumento dei casi di contagio. Molto meglio invece agire per scaglioni”. Poi ecco lo scenario assolutamente da evitare. “Se dovessero esserci molti infetti e se i contagi dovessero risalire, siamo pronti ad attuare nuovi stop”. Si parla di possibile seconda ondata dell’epidemia, in particolar modo per settembre. Ma Brusaferro puntualizza: “In realtà potrebbe avvenire in qualsiasi momento, anche tra un mese, qualora dovessimo prendere con sufficienza le misure indicate”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Pandemia | “quella attuale tra le più lievi degli ultimi duemila anni”

Fase 2 Coronavirus, Brusaferro: “Vaccinarsi contro l’influenza sarà di grande aiuto”

Il prossimo autunno segnerà anche il consueto ritorno della consueta stagione influenzale. E con il ritorno del maltempo e del freddo, aumenteranno i rischi di tenere molte persone al chiuso negli stessi posti. Questa è una cosa che va evitata. “Andrà condotta una campagna di vaccinazione adeguata riguardo ai virus che già conosciamo, in primis contro l’influenza, per evitare ulteriori complicazioni. Per quanto riguarda l’estate, ad oggi non ci sono le condizioni per una riapertura degli stabilimenti balneari. Valuteremo al momento come evolverà la situazione”.

LEGGI ANCHE –> Conte conferenza stampa Fase 2 | le principali novità

“Presto per fare previsioni sulla scuola a settembre”

Invece sulla scuola, Conte aveva annunciato che riaprire ora sarebbe stato un rischio enorme. L’obiettivo è quello di procedere normalmente dal prossimo mese di settembre. Ma anche in questo caso servirà osservare i progressi eventualmente raggiunti. “Per ora è presto per parlarne”, afferma Brusaferro. Sugli anziani, il professore e dirigente dell’Iss dice che potranno fare delle passeggiate. Ma rigorosamente in maniera protetta ed evitando le interazioni sociali dirette. “Loro più di chiunque altro non devono avere contatti, per il bene della loro salute”.

LEGGI ANCHE –> Calendario Fase 2: cosa si potrà fare dal 4 maggio, dal 18 e dall’1 giugno