Fase 2 Coronavirus | possibile cambiare Comune ma non regione

Nella Fase 2 Coronavirus sembra possibile l’introduzione degli spostamenti anche al di fuori del proprio luogo di residenza, cosa finora non consentita.

Fase 2 Coronavirus
Cosa potrebbe cambiare per gli spostamenti nella Fase 2 Coronavirus FOTO Getty Images

Cosa potrebbe cambiare con l’arrivo della Fase 2 Coronavirus? Alcune fonti vicine al Governo ipotizzano che possa cadere il divieto di spostamento dal proprio Comune di residenza, anche se permarrà il divieto di uscire dalla propria regione.

LEGGI ANCHE –> Muore a soli 34 anni dopo aver perso papà, fratello e sorella

Per ora non c’è nulla di definitivo ed occorreranno altri confronti in tal senso. Si attendono novità già entro questo fine settimana, allo scopo di poter poi nel caso ripartire già da lunedì 27 aprile, laddove ci siano le necessarie condizioni di sicurezza previste. È bene però tenere in considerazione che il Covid-19 resta in circolazione. Proprio per questo motivo le regole di distanziamento sociale andranno rispettate alla lettera anche nel caso in cui con la Fase 2 Coronavirus sarà eventualmente consentita una maggiore libertà nello spostarsi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Infermiera minacciata | “Ci porti il Coronavirus” | il messaggio tra la posta

Fase 2 Coronavirus, la parola d’ordine rimarrà cautela: rispetto prioritario delle distanze anche allora

La stessa Fase 2 sarà improntata alla cautela massima, per evitare che la curva dei contagi riprenda a salire, dopo i progressi in termini statistici riscontrati in particolar modo nell’ultima settimana. Il numero di nuovi infetti e di decessi è in costante miglioramento, ed aumenta sempre più anche quello dei guariti. Ma per quanto riguarda i decessi, 400 persone ed oltre che muoiono ogni giorno per via dell’epidemia rappresentano comunque una cifra elevata. Anche la app Immuni dovrà essere utile per contenere il contagio. Paola Pisano, ministro dell’Innovazione tecnologica e della Digitalizzazione, fa sapere quanto segue. “Questa applicazione sarà del tutto facoltativa da installare sui propri smartphone. Preserva libertà e riservatezza della privacy ed anche la salute dei cittadini”.

LEGGI ANCHE –> Muore di Coronavirus | lo scoprono solo dopo il decesso | reparto infettato