Raffaello online, mostre e iniziative per i 500 anni

Mostre ed iniziative online per il 500 anni del grande pittore Raffaello Sanzio

Il 6 aprile del 1520 moriva a Roma il grande pittore di Urbino Raffaello Sanzio. Per celebrare questi 500 anni mostre ed iniziative si svolgeranno online: avrete modo di ammirare dal divano di casa vostra i capolavori dell’artista più sensibile del Rinascimento.

La cultura in questa quarantena contro il coronavirus non si ferma ed anzi entra nelle case con tantissime proposte: dai musei da visitare online con dei veri e propri tour virtuali, ai monumenti più famosi del mondo che si possono ammirare, alle mostre virtuali a quelle di Google Arts&Culture e ancora il teatro con le opere di Shakespeare da vedere da casa.

Le opere di Raffaello le potrete ammirare su più canali: il tour dei Musei Vaticani, dove si trovano le celebri Stanze di Raffaello, e la grande mostra dedicato al genio di Urbino alla Scuderie del Quirinale e da oggi, 6 aprile, su Youtube con una canale dedicato a Raffaello. Su canale youtube allestito per le celebrazioni dei 500 anni trovate anche altro da vedere.

Raffalleo mostre online da vedere

Raffaello 1520-1843. E’ questo il nome della grande mostra allestita alle Scuderie del Quirinale di Roma, inaugurata ad inizio marzo alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella e subito chiusa per via del lockdown imposto per contrastare il coronavirus. Da allora la mostra vive nei computer, nei video e nell tv di appassionati e semplici curiosi che durante questa quarantena visitano online questa grande mostra.

Per il grande architetto e pittore di Urbino, morto a Roma 500 anni fa a soli 37 anni, erano pronte grandi celebrazioni. Già allora era chiaro che Raffaello Sanzio era un genio straordinario: architetto elegante, pittore dal tratto gentile, protagonista della Fabbrica di San Pietro e grande cultore dell’arte antica. L’Italia gli rende adesso omaggio e non potendolo fare dal vivo lo fa virtualmente con iniziative e mostre da visitare online.

Canale youtube per Raffaello Sanzio

Un intero canale Youtube dedicato a Raffaello Sanzio: è questa la proposta del Ministero per gli Affari Esteri per celebrare l’anniversario dei 500 anni dalla morte dell’artista. Senza muoversi da casa, ma semplicemente accendendo il pc o la smart tv, potrete vedere da vicino le opere dell’artista, ascoltare storici dell’arte raccontarvi dell’arte di Raffaello, scoprire degli aspetti meno noti della vita del pittore di Urbino.

Sul canale youtube dedicato a Raffaello Sanzio dal titolo ‘Raffaello 500: Maestro Universale’ troverete dieci brevi video pillole di storici dell’arte che vi parleranno di Raffaello, potrete compiere tour virtuali all’interno della mostra allestita alle Scuderie del Quirinale. La grande mostra delle Scuderie del Quirinale di Roma rimane ferma in attesa di visitatori reali, mentre potete vederla online.

Sul canale youtube della Farnesina trovate un video dedicato a Villa Madama e alla famosa loggia di Raffaello. Le telecamere vi porteranno all’interno di questa meravigliosa villa che si trova sulle pendici di Monte Mario a Roma costruita nel 1500 e che ha visto fra gli architetti proprio Raffaello Sanzio.
Una ‘passeggiata in mostra’ entra in alcune sezioni della mostra, facendovi vedere opere con una voce guida che vi racconta aneddoti e storia del grande pittore e architetto marchigiano.

Previous articleEstrazione Million Day 6 aprile 2020: diretta oggi numeri
Next articleCoronavirus, diversi studi confermano: “In Italia milioni di contagi”
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.