Bimbo di 5 anni scopre di avere il Coronavirus: “Mamma, sto morendo?”

0
2

Il piccolo Alfie è un bambino vispo e sano come un pesce. O almeno così sembrava prima di scoprire di aver contratto il Coronavirus.

Lauren Fulbrook, 30 anni, di Bromyard, nel Worcestershire (Regno Unito), ricorda benissimo quando il Coronavirus è entrato nella vita di suo figlio e di tutta la sua famiglia. Era il 16 marzo scorso. Il piccolo Alfie, 5 anni, aveva una febbre altissima – il termometro segnava oltre 42° C – e stava vomitando a più non posso. Essendo sempre stato fino a quel momento un bambino vispo e sano come un pesce, ha subito pensato al peggio.

Leggi anche –> Bimbo di 6 mesi colpito da Coronavirus, la mamma rivela i sintomi da non sottovalutare 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un piccolo eroe in lotta contro il Coronavirus

Lauren ha deciso di raccontare la sua esperienza affinché altri genitori si rendano conto che il Coronavirus colpisce anche bambini segna alcun problema di salute pregresso. Non augura a nessuno di sentirsi domandare, come è successo a lei, mentre Alfie giaceva immobile su un letto d’ospedale: “Mamma, sto per morire?”.

“Il coronavirus NON è uno scherzo – scrive la donna, madre di due figli, in un post su Facebook che ha ottenuto più di 51.000 condivisioni -. Per favore, smettete di ignorare il problema e mettere a rischio non solo la vostra vita, ma anche quella di tutti gli altri solo perché volete andare al pub, o in un ristorante o pensate di aver bisogno di 7 confezioni da 24 rotoli di carta igienica…”

“Ho dovuto vedere mio figlio di 5 anni passare dall’avere tutta l’energia del mondo a non muoversi, non mangiare, bere o urinare a fatica – continua la mamma di Alfie – . L’ho visto in preda alle allucinazioni e in lacrime per il suo mal di testa, essere portato in ospedale in ambulanza per essere messo in isolamento ed essere sottoposto al tampone, con esito purtroppo positivo”.

Lauren l’ha descritta come la “peggiore esperienza della mia vita”: “Quindi, per favore, restate buoni solo per un po’ – conclude -. Prima tutti prenderanno le distanze, prima sarà finita. Non sto pubblicando questo per attirare attenzione o simpatia, come avrei potuto fare il giorno in cui si è ammalato, voglio solo che le persone rimangano al sicuro. Per favore, pensate alla vostra salute e a quella degli altri”.

Leggi anche -> Mamma sopravvissuta al Coronavirus, appello ai genitori: ecco cosa dovete sapere

Leggi anche –> Coronavirus news | in Inghilterra contagiato bimbo di 9 mesi

EDS