Home News Alberto di Monaco positivo al Coronavirus – VIDEO

Alberto di Monaco positivo al Coronavirus – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:22
CONDIVIDI

Anche il principe Alberto di Monaco è risultato positivo al Coronavirus, appena due giorni fa le sue misure di contenimento di COVID-19.

(Harold Cunningham/Getty Images)

Il Principe Alberto II di Monaco è risultato positivo al COVID-19. Le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione, ha affermato il Palazzo del Principato. Appena due sere fa, il figlio di Ranieri e Grace Kelly aveva reso note le misure anti Coronavirus.

Leggi anche –> Grace di Monaco: la sua storia d’amore con il principe Ranieri – VIDEO

Seguendo l’esempio della Francia e dei paesi vicini, è stato decretato un totale isolamento. Queste misure saranno applicate da questo mercoledì a mezzanotte, per un periodo indeterminato.

Leggi anche –> Coronavirus, verso proroga chiusura scuole: cosa accadrà – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le misure anti Coronavirus di Alberto di Monaco

(Pascal Le Segretain/Getty Images)

Tra i punti essenziali delle restrizioni previste, il Principe Alberto II ha decretato che i viaggi nel Principato d’ora in poi dovrebbero essere limitati agli elementi essenziali, vale a dire l’assistenza sanitaria e la spesa alimentare. Tutte le attività di gruppo, sia all’interno che all’esterno del Principato, non saranno più tollerate e i cantieri saranno interrotti. Le forze dell’ordine del Principato assicureranno che le istruzioni siano rispettate correttamente.

Per quanto riguarda le imprese, dovrebbero, per quanto possibile, offrire ai propri dipendenti la possibilità di telelavoro. Il governo lavorerà con loro per ridurre al minimo l’impatto economico dell’epidemia. Queste le parole del principe Alberto nel suo intervento: “La via d’uscita da questa crisi sanitaria dipenderà dalla tua capacità di rispettare le misure applicate”.

#COVID19: Allocution de S.A.S. le Prince Souverain.

#COVID19Allocution de S.A.S. le Prince Souverain.

Pubblicato da Monaco Info su Martedì 17 marzo 2020