Home Dove, come e quando Occhi al cielo per la Superluna di marzo: come e quando

Occhi al cielo per la Superluna di marzo: come e quando

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:06
CONDIVIDI

Occhi al cielo per la Superluna di marzo: come e quando. Tutte le info utili.

cielo superluna marzo
Superluna (iStock)

Tutti con gli occhi rivolti verso il cielo, questa sera, per ammirare la Superluna di marzo, la seconda dell’anno, dopo quella dello scorso febbraio.

Oggi, lunedì 9 marzo, la Luna sarà piena alle ore 18:48 e si troverà ad una distanza di 357.404 km dalla Terra,. Un punto molto ravvicinato, ma non ancora quello più vicino, il perigeo, che verrà raggiunto quasi 13 ore dopo alle ore 7:34 del 10 marzo, quando la Luna sarà ad una distanza di 357.122 km dal nostro Pianeta. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Cielo di marzo 2020: Superluna e carosello di pianeti all’alba

Stasera in cielo la Superluna di marzo: come e quando ammirarla

Da non perdere nel cielo notturno di questa sera l’appuntamento con la seconda Superluna dell’anno. Non la più bella del 2020, che sarà il prossimo aprile, ma comunque uno spettacolo da non perdere. Già ieri una Luna quasi piena ha fatto bella mostra di sé nel cielo limpido notturno di molte zone d’Italia.

Visto che possiamo fare ben poco, tra limitazioni negli spostamenti e nella frequentazione di luoghi pubblici, a causa dell’emergenza da coronavirus, nessuno ci toglie la possibilità di affacciarci alla finestra o al balcone di casa per ammirare la Luna in tutta la sua bellezza, piena e vicina alla Terra.

Il fenomeno della cosiddetta Superluna – termine popolare e non scientifico – si verifica infatti quando la Luna piena si trova nella sua orbita al perigeo, ovvero alla minima distanza dalla Terra. Quando questo fenomeno si verifica, la Luna appare più grande e luminosa del solito, anche se non sempre il fenomeno è così evidente a occhio nudo.

Si parla di Superluna quando il nostro satellite è al perigeo o anche molto vicino al perigeo. Non esiste un unico punto fisso prestabilito ma diversi criteri. Alcuni infatti impiegano la definizione di Superluna per il plenilunio che si verifica entro il 90% della distanza minima alla Terra in una data orbita, altri adottano il limite di 223.000 miglia (358.884 km), oppure di 360.000 km (223.694 miglia). In ogni caso, la Luna piena al punto di distanza minima dalla Terra o sufficientemente vicina a questo punto è considerata una Superluna. Poi, a seconda della distanza potrà apparire più o meno grande e più o meno luminosa.

La Luna piena di questa sera si troverà a circa 357.122 chilometri dalla Terra, distanza esatta che verrà tuttavia raggiunta alle 7:34 del mattino seguente, quando il Sole sarà già sorto. Nel cielo notturno la Luna apparirà circa il 7% più grande del solito e sarà un po’ più luminosa. Questi aspetti, tuttavia, saranno evidenti solo a un osservatore esperto.

Proprio per queste caratteristiche, l’UAI – Unione Astrofili Italiani definisce quella del 9 marzo una “quasi” Superluna, perché non esattamente al perigeo, sebbene abbastanza vicina alla Terra, per poter apparire in modo evidente a tutti più grande e luminosa del solito. Le variazioni saranno minime, ma sarà comunque un’occasione per ammirare la Luna, tempo permettendo, e dimenticare altri problemi.

Per osservare al meglio lo spettacolo è consigliabile assistere alla diretta web in streaming sul sito del Virtual Telescope Project. La diretta avrà inizio dalle ore 17.30 del 9 marzo.

Super Luna (Photo by Chris J Ratcliffe/Getty Images)