Home Meteo Meteo: il maltempo non è finito, nuova perturbazione in arrivo a metà...

Meteo: il maltempo non è finito, nuova perturbazione in arrivo a metà settimana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:23
CONDIVIDI

Meteo: il maltempo non è finito, nuova perturbazione in arrivo a metà settimana, tra mercoledì e giovedì. Cosa bisogna sapere.

meteo maltempo nuova perturbazione
Maltempo (iStock)

Il maltempo ha investito gran parte d’Italia a inizio settimana, portando piogge anche intense, vento forte e il ritorno delle nevicate in montagna, come era stato annunciato nei giorni scorsi. Un vero e proprio ciclone di origine atlantica, riferiscono i meteorologi, ha colpito in particolare il Centro-Nord portando piogge e rovesci, venti di tempesta e neve sulle Alpi e sugli Appennini, con calo delle temperature. Un colpo di coda di un inverno che in realtà quest’anno non c’è mai stato, viste le temperature fin troppo miti. Un ritorno a fine stagione, quando ai primi di marzo secondo il calendario meteorologico arriva la primavera, nonostante la variabilità del mese.

Ma non finisce qui, al maltempo di inizio settimana, tra il 2 e il 3 marzo, si aggiungerà a partire da giovedì 5 marzo l’arrivo di una nuova perturbazione.

Leggi anche –> Meteo Pasqua 2020: data e previsioni, sarà il solito copione

Meteo: il maltempo non è finito, nuova perturbazione in arrivo

Il maltempo arrivato sull’Italia a inizio settimana, portato da un vortice di bassa pressione alimentato da correnti atlantiche, si sta spostando dalle regioni nord-occidentali a quelle centro-orientali, per poi raggiungere quelle meridionali. Nella giornata di mercoledì 4 marzo avremo una tregua parziale su gran parte d’Italia, eccetto qualche fenomeno residuo al Centro-sud. Poi però arriverà sull’Italia una nuova perturbazione, che colpirà anche una volta il Nord, a partire dalla notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 marzo.

La nuova ondata di maltempo, nella seconda parte della settimana, sarà favorita dall’assenza dell’alta pressione nell’Europa meridionale, come spiega 3bmeteo.it. Probabilmente non sarà l’unica, visto che si parla di nuove perturbazioni che interesseranno l’area del Mediterraneo, almeno finché non tornerà l’anticiclone.

Mercoledì 4 marzo assisteremo a un generale miglioramento sule regioni di Nord-Ovest, mentre il tempo sarà ancora instabile su quelle nord-orientali e sull’Emilia. Instabile ancora sulle regioni tirreniche, con nevicate dai 1.100-1.200 metri sugli Appennini. Il tempo migliorerà in serata. Più stabile sul versante adriatico. Al Sud sono previsti annuvolamenti, con fenomeni locali, sul versante tirrenico, sulla Lucania e sul Salento. Le temperature saranno in calo ovunque.

Nella giornata di giovedì 5 marzo, dopo la breve pausa di mercoledì 4, la nuova perturbazione raggiungerà le regioni del Nord e dell’alto versante tirrenico, con nuove piogge e rovesci. Sull’alta Toscana di prevedono temporali. Mentre sulle Alpi, soprattutto di confine, e sull’Appennino centro-settentrionale nevicherà.

Nella giornata di venerdì 6 marzo, il fronte perturbato si sposterà più al Centro Italia, portando nuovi fenomeni soprattutto sulle regioni tirreniche e sull’Appennino centrale, anche con neve. Possibili sconfinamenti dei fenomeni sono attesi anche sui versanti del medio adriatico.

L’inizio del weekend si prevede ancora all’insegna dell’instabilità, in particolare sul versante adriatico e sulla Romagna, sulle regioni tirreniche centro-meridionali e sulle Isole Maggiori. Il tempo, invece, migliorerà al Nord Italia e sull’alto versante tirrenico. Un deciso miglioramento è atteso, invece, per domenica 8 marzo, eccetto al Sud, dove sono previsti annuvolamenti. Per previsioni del tempo dettagliare occorre però attendere ancora qualche giorno.

Meteo, pioggia (iStock)