Home Meteo Meteo Pasqua 2020: data e previsioni, sarà il solito copione

Meteo Pasqua 2020: data e previsioni, sarà il solito copione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35
CONDIVIDI

Quando cade Pasqua 2020 e che tempo farà per Pasqua e Pasquetta

pioggia
(Photo by Jeff J Mitchell/Getty Images)

L’inverno 2020 è stato breve e indolore tanto che a metà febbraio ha già fiorito la mimosa e i peschi. Ci aspetta quindi ormai dietro l’angolo una primavera calda e soleggiata e c’è già chi sogna per Pasqua una vacanza al mare. D’altronde Pasqua è la prima pausa dopo i mesi invernali e sebbene quest’anno non ci siano straordinari ponti (l’anno scorso Pasqua cadeva in prossimità del 25 aprile) sarà comunque l’occasione per una piccola vacanza.

Probabilmente però niente mare. Infatti questa primavera in anticipo verrà bruscamente interrotta da un’ondata gelida per via della rottura del Vortice Polare e per Pasqua dovremmo fare i conti con la pioggia. Insomma, la tradizione che vuole che la gita di Pasquetta sia rovinata dal maltempo sembrerebbe trovare anche in questo 2020 riscontri.

Pasqua e Pasquetta 2020: data e perché cambia

La data di Pasqua cambia ogni anno, non c’è infatti un giorno fisso per celebrare quella che è senza dubbio la Festa più importante della Cristianità. Questa mobilità della data è dovuta al fatto che la Pasqua Cristiana si origina da quella Ebraica la quale è basata sul calendario lunare. Questo significa che si seguono i cicli lunari i quali cambiano ovviamente ogni anno. Si è deciso soltanto nel Concilio di Nicea del 325 d.C. che la Pasqua sarebbe caduta sempre la domenica seguente la prima notte di notte di luna successiva all’equinozio di Primavera. Questo significa che Pasqua può cadere in una domenica compresa fra il 22 marzo e il 25 aprile.

In base al periodo in cui cade la Pasqua si definisce bassa, media o alta. Se cade fra il 22 marzo e il 2 aprile è bassa, fra il 3 e il 13 aprile è media, fra il 14 e il 25 aprile è alta.

La data in cui cade Pasqua 2020 è domenica 12 aprile, quest’anno quindi Pasqua è media. Pasquetta, il Lunedì dell’Angelo, ovvero il giorno in cui l’Angelo incontra le donne giunte al sepolcro di Gesù è lunedì 13 aprile.

Meteo Pasqua e Pasquetta 2020: previsioni

Sapere che tempo farà a Pasqua è indispensabile per poter organizzare una piccola fuga per il Ponte di Pasqua o anche solo attrezzarsi per passare Pasquetta nella tradizionale gita fuori porta. Complice il fatto che quest’anno Pasqua è media si spera in giornate tiepide e soleggiati forti anche del fatto di un inverno molto mite.

Pasqua 2020 cade il 12 aprile un periodo solitamente instabile nel nostro Paese dal punto di vista del meteo. Capovolgimenti di fronte sono infatti comuni, così come i temporali, anche se la tendenza al bel tempo è spiccata. E quest’anno con la fioritura di mimose e peschi già a febbraio sembra quasi sicuro il sole a Pasqua. Invece non andrà proprio così.

Infatti per inizio Aprile 2020 è previsto un importante rialzo termico, ma anche l’arrivo di importanti correnti atlantiche. Questo incontro darà luogo a intensi temporali e a fenomeni molto violenti. Pasqua quindi potrà essere sotto l’acqua.

Il periodo meteo per Pasqua 2020 indica quindi la possibilità di rovesci sull’Italia Centrale e del Nord. E lo stesso copione dovrebbe esserci per Pasquetta e per la settimana precedente, ossia la Settimana Santa. Previsioni più dettagliate sui giorni ci potranno essere solo in prossimità della data, ma la tendenza è quella di maltempo.

Meteo primavera 2020

Guardando gli alberi fioriti e le temperature più alte della media sembra già arrivata la primavera 2020. L’inverno quest’anno è stato molto breve, ben poco freddo e piovoso. In realtà proprio questo inverno così caldo e particolare fa temere per una primavera fredda e ricca di precipitazioni. Le previsioni a lungo termine indicano che potrebbe rompersi a metà marzo il Vortice Polare e di conseguenza masse d’aria gelida arriverebbero sull’Italia. Inoltre cicloni sull’Atlantico e sulla Scandinavia giungerebbero sul nostro Paese.

Autore: Cini Silvia

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoca Cola, lotti ritirati: “Schegge di vetro nelle bottigliette”
Articolo successivoAdolescente morta, overdose a 15 anni: droga fornita dalla cugina
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.