Home News Bambini addormentati dentro il bidone dell’immondizia: “Stavano per morire”

Bambini addormentati dentro il bidone dell’immondizia: “Stavano per morire”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45
CONDIVIDI

Un uomo ha raccontato di quando ha trovato due bambini all’interno del bidone dell’immondizia, se non avesse controllato sarebbero morti dentro il compattatore.

Le condizioni di estrema povertà, costringono le persone, bambini compresi, a trovare delle soluzioni di fortuna per sopravvivere. Specie durante il rigido inverno, vivere senza un tetto sopra la testa può essere fatale. Impossibile non provare un senso di compassione nel vedere quante persone siano costretta a dormire in strada, sotto un ponte, all’interno di un parcheggio coperto o direttamente in strada. Costretti a quella vita dura, si proteggono come meglio possono avvolgendosi in coperte e cartoni, ma spesso anche questi accorgimenti non sono sufficienti a sconfiggere freddo e umidità.

Leggi anche ->Clochard a fuoco, l’insano gesto di alcuni ragazzini annoiati che filmano tutto VIDEO

Così in Inghilterra si sono moltiplicati i casi di senzatetto che scelgono di andare a dormire all’interno di bidoni dell’immondizia. Questa scelta, sebbene li aiuti a proteggersi dalle rigide temperature invernali, li espone ad un pericolo letale: quello di finire all’interno di un camion che compatta i rifiuti. Negli ultimi anni almeno 5 persone sono morte in questo modo ed altre 109 ci sono andate molto vicino. Una situazione che impone a chi lavora nel settore di fare molta attenzione prima di scaricare la spazzatura all’interno del camion.

Leggi anche ->Senza biglietto sul treno, portavano latte e biscotti ai clochard: multati – FOTO

Due bambini hanno rischiato di morire dopo essersi addormentati in un bidone della spazzatura

La storia raccontata da Dave Pyne, operatore ecologico da 16 anni, al ‘Mirror‘ descrive una situazione desolante. L’uomo due anni fa si trovava di turno e stava per caricare sul camion un bidone per la raccolta differenziata, prima di farlo, però, ha sentito l’esigenza di controllare: “Il mio sesto senso mi ha detto di controllare, così ho aperto il bidone e rovistato, non potevo credere a quello che vedevo. Due bambini, un maschio ed una femmina, stavano dormendo all’interno. Avranno avuto tra i 9 ed i 10 anni. Li ho svegliati, erano terrorizzati e sono fuggiti. Ho avvisato i servizi sociali, ma non ho avuto informazioni a riguardo”.

Da quel giorno l’uomo non scarica più nulla nel camion se prima non ha controllato i bidoni: “Incoraggio chiunque lavori con me a controllare sempre i bidoni, non ti perdoneresti mai se non lo facessi e ci fosse una persona all’interno. Una volta che il bidone è stato svuotato nel camion è troppo tardi. C’è una lama all’interno che taglia la spazzatura, una persona non sopravvivrebbe”.

Fabio Scapellato