Elisa De Panicis indigna con un post su Instagram: “Quanto mi manca…”

Elisa De Panicis diviene nuovamente oggetto di critica da parte degli utenti Instagram per un post in cui si mostra a bordo di un aereo privato.

Sin da quando è entrata a far parte del cast del ‘Grande Fratello Vip‘, Elisa De Panicis è stata oggetto di violente critiche da parte degli spettatori e degli utenti social. La modella non ha fatto nulla di grave per meritarsi tanto odio, ma sappiamo che gli hater non agiscono per logiche razionali, ma piuttosto seguendo la scia del dissenso o per crearla. L’ex gieffina è consapevole che tra i suoi follower ci sono persone pronte a scagliarsi contro di lei senza motivo, per questo ha deciso di non curarsi più di tanto dei commenti carichi di astio che si trova sulla bacheca.

Leggi anche ->Antonella Fiordelisi e Elisa De Panicis fotografate in intimo, il post è ‘bollente’

D’altronde la modella è conscia che proprio il fenomeno dell’hating sui social è strettamente legato alla notorietà crescente. Lo abbiamo visto negli anni e nei mesi passati quando Belen Rodriguez veniva attaccata per qualsiasi foto postasse. Lo stesso è capitato anche a Chiara Ferragni, la quale è tutt’ora vittima di attacchi immotivati. Qualcosa ne sa pure Taylor Mega, che ha visto aumentare commenti negativi nei suoi confronti dopo la partecipazione a ‘L’Isola dei famosi’.

Leggi anche ->Elisa De Panicis sotto attacco: “Ma chi è per essere al GF Vip?”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elisa De Panicis indigna per la frase sull’aereo privato

Cos’ha fatto la bella Elisa per meritare questa ondata di odio? Ha pubblicato una foto che la ritrae sdraiata sulle poltrone di un aereo privato con in mano un libro. A commento dello scatto ha poi scritto: “Quanto mi manca la sensazione di poter viaggiare libera, prendendo un aereo privato e decidere di andare all’ultimo momento in qualche destinazione… paradisiaca“.

Gli utenti social, però, hanno visto in questo commento l’intento di ostentare la propria condizione ed hanno cominciato a criticarla: “Beata te, c’è chi non se lo può permettere”, le scrive qualcuno, seguito da un altro che aggiunge: “Quanto vorrei mancasse anche a me una sensazione del genere, ma poi ricordo che sono un poveraccio”. Questi sono i commenti ironici, ma ce ne sono degli altri che vanno più sul pesante, arrivando persino agli insulti.