Home News Theo Hernandez, chi è il fidanzato famoso di Elisa De Panicis

Theo Hernandez, chi è il fidanzato famoso di Elisa De Panicis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08
CONDIVIDI

Chi è il terzino del Milan Theo Hernandez, il fidanzato famoso di Elisa De Panicis: carriera e curiosità sul calciatore che sta con la gieffina.

(Marco Luzzani/Getty Images)

Classe 1997, il laterale del Milan Theo Hernandez è il fidanzato di Elisa De Panicis, l’influencer reduce dall’esperienza al Grande Fratello Vip.

Leggi anche –> Elisa De Panicis Theo Hernandez | Signorini svela tutto in diretta

Dopo le rivelazioni in trasmissione, sembra confermato che i due stiano insieme. Intanto, lui è impegnato con il Milan, squadra in cui è arrivato nell’estate 2019.

Leggi anche –> Elisa De Panicis, il movimento Neoborbonico contro Alfonso Signorini

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carriera e curiosità su Theo Hernandez

Mancino di piede, gioca prevalentemente come terzino sinistro: inizia a muovere i primi passi nel vivaio del Rayo Majadahonda, prima di passare alle giovanili dell’Atlético Madrid, a soli 10 anni.  A partire dal 2015, è all’Atlético Madrid B, con cui debutta in Tercera División, la quarta divisione spagnola, il 30 agosto 2015. L’anno dopo finisce in prestito all’Alavés, neopromosso in Primera División. Disputa 38 partite nella Liga, con 2 gol all’attivo, diventando punto fermo della squadra. Il 7 maggio 2017 segna la prima rete in carriera nella gara vinta per 1-0 contro l’Athletic Bilbao. Segna pure nella finale di Coppa di Spagna contro il Barcellona: gol inutile perché i catalani hanno la meglio.

Il 5 luglio 2017 è acquistato dal Real Madrid, che paga la clausola di 30 milioni prevista dal contratto. In estate, passa poi in prestito alla Real Sociedad. Nelle 2 stagioni, colleziona una cinquantina di presenze e un solo gol nella Liga. Così, nell’estate 2019, arriva al Milan, che paga il suo cartellino 20 milioni di euro e scommette sul suo futuro: segna il suo primo gol in Serie A il 5 ottobre in occasione del match esterno contro il Genoa.