Home News Sposi impietriti davanti alle foto del matrimonio: “Sono diaboliche”

Sposi impietriti davanti alle foto del matrimonio: “Sono diaboliche”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:41
CONDIVIDI

Avevano pianificato tutto nel minimo dettaglio per il loro matrimonio, ma quando hanno visto le foto della cerimonia sono rimasti basiti.

Come tutte le coppie che si accingono al matrimonio, anche Brendan e Lin Lavery avevano studiato ogni dettaglio alla perfezione. Questa coppia di pensionati che è stata fidanzata per 16 anni ha deciso di rendere ufficiale la loro unione con una celebrazione ed un ricevimento in cui gli amici gli avrebbero reso omaggio.

Leggi anche ->Matrimonio rovinato | ex delusa irrompe ed aggredisce la sposa | VIDEO

Una volta scelta la chiesa, la location e il catering, i due hanno pensato che uno degli elementi fondamentali fosse la scelta del fotografo.

Leggi anche -> Matrimonio rovinato, il gesto romantico della sposa finisce in modo tragico

Una volta conclusa la cerimonia, infatti, sarebbero state proprio le foto a permettergli di guardare con sguardo nostalgico e gioioso a quel giorno in cui avevano pronunciato il loro sì. Parlando dell’esigenza di trovare un fotografo con alcune delle aziende con cui stavano organizzando la cerimonia, una di queste ne ha suggerito uno con il quale avevano già lavorato. I due promessi sposi hanno osservato alcuni dei suoi lavori sulla pagina Facebook ed hanno accettato di assumerlo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Matrimonio rovinato dal fotografo, sposi costretti a ripetere la cerimonia

Quando hanno ricevuto le loro foto, però, i due sposi sono rimasti di sale nello scoprire che quasi nessuna di quelle era utilizzabile: “erano diaboliche”, commenta Brendan. I coniugi hanno provato allora a contattarlo per farsi restituire il denaro speso, ma il fotografo li ha bloccati sui social e non ha più risposto al telefono. Sfiduciati, ma vogliosi di avere delle foto ricordo hanno organizzato una seconda cerimonia con i parenti e gli amici più stretti. Questa volta hanno assunto un altro fotografo, pagandolo leggermente di più.

Adesso hanno le foto del loro ““, ma vogliono condividere con i futuri sposi la loro storia affinché non cadano nel loro stesso errore: “Erano orrende. Mio nipote di sei anni le avrebbe fatte meglio. Dopo questa disavventura ci troviamo con 200 sterline in meno e siamo dei pensionati, non abbiamo molto denaro. Prima di ogni cosa provate e sondate altre persone, chiedete in giro. Chiedete di vedere le foto dei matrimoni di altri persone e controllate sui social media”.