Grande Fratello Vip, Patrick Ray Pugliese: l’incidente in auto con il figlio

Patrick Ray Pugliese chi èProtagonista del Grande Fratello 4, Patrick Ray Pugliese ha rischiato grosso nel 2016 quando ha perso il controllo dell’auto in autostrada.

Diventato famoso dopo aver partecipato al Grande Fratello, Patrick Ray Pugliese è probabilmente uno di quelli a cui il reality ha inciso maggiormente sulla vita. Qualche anno più tardi, infatti, il gieffino ha anche trovato l’amore dopo aver conosciuto  la bella concorrente del Grande Fratello 12 Martina Pascutti. I due si sono fidanzati, sono andati a convivere e nel 2013 hanno avuto un figlio, Leone.

Leggi anche ->Salvo Veneziano choc dopo il Gf: abbandonato dalla moglie e senza soldi

Ad inizio 2016 Patrick si trovava in auto proprio con il figlio, allora di appena 3 anni. I due stavano viaggiando a bordo della Jaguar dell’ex gieffino sulla Autostrada A10. Superato il casello di Varezzane, Patrick viaggiava in direzione di Arezzano quando, per cause non chiare, ha perso il controllo del mezzo e si è andato a schiantare.

Leggi anche ->Grande Fratello Vip, sorpresa Fabio Testi: rischia già la squalifica

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Patrick Ray Pugliese, l’incidente in auto con il figlio

L’urto è stato molto violento, ma per fortuna nessun altro mezzo è stato coinvolto. L’auto è andata completamente distrutta, ma né Patrick né il piccolo Leone hanno riportato ferite. Insomma per loro si è trattato solo di un grande spavento che si è concluso con un controllo in codice verde all’ospedale San Paolo di Savona. All’epoca qualche testata aveva riportato delle notizie false, parlando di gravi conseguenze per i protagonisti di questa disavventura, tanto da far infuriare Martina Pascutti che su Facebook scriveva:

“Ho letto tanti, forse anche troppi articoli che mi sono stati mandati di testate giornalistiche anche importanti in cui sono arrivati a scrivere che mio figlio era in coma e Patrick in condizioni gravissime in ospedale. Non farò nomi per evitare di sputtanarli troppo, ma mi fa veramente schifo pensare come una testata giornalistica pur di fare scoop e gossip, si permettano di scrivere qualsiasi tipo di cosa sulle persone”.