Home News Influencer di Instagram salva un cucciolo di canguro in diretta – VIDEO

Influencer di Instagram salva un cucciolo di canguro in diretta – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:34
CONDIVIDI

Un giovane influencer di Instagram s’improvvisa vigile del fuoco e salva un cucciolo di canguro prima che l’incendio lo uccida.

Da mesi ormai la situazione climatica nel South Wales, Australia, è tragica. Il clima torrido di questo periodo associato ai forti venti ha causato grossi incendi che hanno distrutto la vegetazione e causato la morte di quasi mezzo milione di animali, oltre a quella di 24 persone. Ai terrificanti roghi si aggiungono poi le tempeste di sabbia che saturano l’aria respirabile con sabbia e rendono impossibile lo svolgimento delle normali attività.

Leggi anche ->Trovato il turista scomparso in Australia: il 25enne è morto

In questa situazione d’emergenza continua ci sono persone che hanno deciso di improvvisarsi vigili del fuoco per limitare i danni e proteggere sia le abitazioni che gli animali a rischio. Uno di questi è Sam McGlone, giovane influencer su Instagram che in questi giorni ha lavorato alacremente con la famiglia per delimitare la zona degli incendi.

Leggi anche ->Milano, gatto Lampo salvato dall’incendio e rianimato – VIDEO

Star Instagram salva un cucciolo di canguro dall’incendio

Nel corso di una delle perlustrazioni nei dintorni di Brainwood, il giovane Sam si è trovato di fronte un cucciolo di canguro in pericolo. L’incendio sviluppatosi nella vicina foresta stava avanzando pericolosamente ed il piccolo animale si trovava in trappola. Senza pensarci un secondo Sam lo ha preso e lo ha avvolto in una coperta per portarlo in salvo a casa sua. Una volta giunti il cucciolo è stato nutrito con del latte ed ora i due sono diventati inseparabili.

Sia il salvataggio che i momenti successivi sono stati ripresi e pubblicati in rete dal giovane che in seguito ne ha approfittato per lanciare una campagna di finanziamento per la cura e la salvaguardia degli animali in pericolo a causa degli incendi. Nel farlo il ragazzo spiega: “Ce ne sono costi tanti feriti che urge la necessità di aiutarli”.