Befana 2020 cosa fare: negozi aperti e saldi

Cosa fare per la Befana 2020: i negozi aperti per lo shopping dei saldi lunedì 6 gennaio

negozi aperti befana
Negozi aperti il 6 gennaio 2020

Per gli amanti dello shopping il regalo migliore da trovare nella calza della Befana è la possibilità di fare acquisti. E chi ama andare per negozi sarà accontentato: infatti nel giorno dell’Epifania, lunedì 6 gennaio, i centri commerciali resteranno aperti. Venerdì 4 gennaio 2020 sono ufficialmente iniziati i saldi invernali 2020 (qui il calendario fino a quando durano) e si è quindi deciso di lasciare le serrande tirate su anche in occasione della Befana. Un giorno di festa è infatti l’occasione perfetta per andare a fare shopping.

Leggi anche -> Cosa fare e dove andare per la Befana 2020

Negozi aperti il 6 gennaio 2020

Le chiusure dei negozi nei giorni festivi e la domenica è sempre un terreno di aspro dibattito. Negli ultimi mesi era tornata prepotentemente in auge la proposta delle chiusure domenicali, ma non ha fatto seguito nessuna decisione concreta, nessuna legislazione in merito. I sindacati sono quindi sul piede di guerra e pronti a scioperare. Ma dall’altra parte per far quadrare i bilanci di un Natale in cui non si è speso troppo i negozianti si affidano proprio alle spese dei saldi nei giorni di festa.

Così i centri commerciali, ma anche i negozi di molte vie dello shopping cittadine nel giorno della Befana 2020 resteranno aperti. Una buona notizia per chi sta pensando a cosa fare per la Befana e vuole passare il giorno dell’Epifania a fare acquisti.

Negozi aperti a Roma alla Befana

La festa della Befana è molto sentita a Roma ed è tradizione andare a Piazza Navona o assistere al Corteo dei Re Magi in via della Conciliazione o partecipare ai molti eventi organizzati per l’Epifania. In ogni caso molte persone saranno in giro per la città e tenere i negozi aperti vuol dire spingere all’acquisto. Così molti negozi delle vie principali dello shopping romano – come via Cola di Rienzo, via del Corso, Galleria Alberto Sordi, ma anche nelle più periferiche via Tuscolana e viale Marconi – saranno aperti, e lo saranno anche i negozi dei grandi centri commerciali con i seguenti orari nel giorno della Befana:

  • Parco Leonardo con orario di apertura dalle 10 alle 22
  • Porta di Roma con orario di apertura dalle 10 alle 22
  • Roma Est con orario di apertura anticipato dalle 9 alle 22
  • Euroma 2 con orario di apertura dalle 9 alle 22

Negozi aperti a Milano per la Befana

La mattina del giorno dell’Epifania milanesi e turisti seguono con attenzione l’affascinante corteo dei Re Magi che da piazza Duomo arriva al presepe vivente di Piazza Eustorgio. Poi spazio a visite alle mostre o per chi ha energie ci sono le piste da pattinaggio sul ghiaccio  e per i più piccoli ci sono eventi ad hoc come ‘La Festa della Befana” a Legnano, o il laboratorio per i bambini presso l’auditorium del Pio Albergo Trivulzio. E nella Befana milanese non può mancare lo shopping. La Capitale della moda festeggerà l’Epifania con negozi aperti nelle sue vie dello shopping e nei templi degli acquisti, i centri commerciali.

  • City Life Shopping District orario dalle 9 alle 21
  • Bicocca Village ultimo giorno dello Ski Simulator, orario dalle 10 alle 21
  • Milano Fiori aperto dalle dalle 9 alle 21
  • Il Centro (Arese) con orario di apertura dalle 9 alle 22
Previous articleEmily Ratajkowski, la foto a 14 anni e il messaggio che colpisce i followers
Next articleGiovanni Storti, chi è: età, carriera, vita privata dell’attore comico
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.